Tutte 728×90
Tutte 728×90

Aspettando il centenario: Stefano Fiore centrocampista di qualità del secolo

Aspettando il centenario: Stefano Fiore centrocampista di qualità del secolo

L’ultimo numero dieci del Cosenza 1914 ha ricevuto il 39% dei consensi, precedendo Alberto Urban e Oberdan Biagioni che si sono fermati rispettivamente al 27,5% e al 12,3%.
fiore in ariaFiore dopo un gol realizzato in Prima divisione con la maglia del Cosenza (foto mannarino)
Ci sarà pure Stefano Fiore nella formazione del secolo. Fiore, oltre ad essere stato nel passato recente il responsabile dell’area tecnica del Cosenza ed essersi distinto anche per le sue battaglie “sindacali” a tutela dello spogliatoio, è stato l’ultimo calciatore ad aver indossato la maglia numero dieci del glorioso 1914 tra i professionisti. Non solo, perché ne è stato anche l’ultimo capitano che tra le lacrime ha salutato il calcio giocato e i suoi tifosi nel drammatico match contro il Viareggio. Cresciuto nella cantera silana ha spiccato il volo verso la Serie A e il calcio internazionale, perdendo da protagonista la finale dell’Europeo del 2000 con la Francia. Tornò al San Vito nel 2009 per riportare in B la sua squadra del cuore, ma le note vicissitudini del club gli impedirono di realizzare tale desiderio. Nel partecipato sondaggio settimanale di CosenzaChannel.it, ha ricevuto il 39% delle preferenze, precedendo un altro mostro sacro come Albertino Urban (27,5%). L’ultimo gradino del podio è stato occupato da Oberdan Biagioni con il 12,3%, a seguire Enrico Buonocore (10,5%), Pietro Maiellaro (6,3%), Pietro Strada (2,3%), Elio Ardit (0,5%) ed Attilio Demaria (0,5%). Stefano Fiore, che ultimamente ha preso il patentno di tecnico, completa un centrocampo formato da Denis Bergamini quale mediano di rottura e da Gigi De Roda nelle vesti di regista. In difesa hanno strappato il consenso dei supporter Aniello Parisi e Claudio Lombardo sulle corsie laterali, Giovanni Bia e Ugo Napolitano al centro della retroguardia e a difesa di Giacomo Zunico. La settimana prossima sceglieremo il primo dei due attaccanti che formeranno il tridente d’attacco, dove sulla corsia destra c’è già Gigi Lentini a prendere ordini dall’allenatore Bruno Giorgi. (co. ch.)

Related posts