Tutte 728×90
Tutte 728×90

Sorrento-Cosenza: l’avversario

Sorrento-Cosenza: l’avversario

I rossoneri di Simonelli si sono rinforzati con gli innesti di alcuni calciatori di esperienza, ma peccano in difesa. E’ proprio la retroguardia il vero punto debole della formazione campana.
sorrento a cosenzaL’undici del Sorrento in occasione del match di andata disputato al San Vito (foto mannarino)
Il Cosenza domani affronterà allo stadio “Italia” il Sorrento di mister Simonelli. La formazione campana si trova al terz’ultimo posto della classifica ed ha conquistato 20 punti frutto di 5 vittorie, 5 pareggi e 9 sconfitte realizzando 22 reti e subendone 23. La compagine rossonera davanti al proprio pubblico ha totalizzato 9 punti collezionando, 3 vittorie e ben 7 sconfitte mettendo la palla in fondo al sacco 12 volte e dovendola raccogliere in 15 occasioni. Il Sorrento è la squadra che ha perso di più, insieme ad Arzanese e Gavorrano, ben 9 volte, e di queste nove sconfitte ben 7 sono arrivate tra le mura amiche. Domenica scorsa il Sorrento è ritornato a vincere nel proprio stadio battendo per 1-0 l’Aprilia. Vittoria che mancava dall’ottava giornata di campionato quando i rossoneri si imposero sull’Arzanese per 2-0. Il Sorrento è una squadra che rispetto alla gara di andata è cambiata sia nel modulo che nella mentalità. Infatti, adesso, con l’arrivo di mister Simonelli che è subentrato a Chiappino si predilige molto di più la concretezza e l’esperienza. La società rossonera, infatti, nel mercato di gennaio proprio per aumentare l’esperienza della squadra ha acquistato due giocatori di un certo calibro come il difensore D’Anna e l’attaccante Innocenti che si vanno ad aggiungere ad altrettanti calciatori di livello come Danucci, Maiorino e Catania. La fase difensiva, però, è di sicuro il punto debole e lascia molto a desiderare. La retroguardia campana, infatti, concede molto spazi agli avversari e i 23 gol subiti ne sono una testimonianza. Il Sorrento, però, è una squadra in crescita ed il Cosenza dovrà stare molto attento ma i rossoblù hanno tutte le carte in regola per portare a casa l’intera posta in palio. (Antonello Greco)

Related posts