Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallavolo, Marano: “Punto a costruire mentalità vincente e i ragazzi rispondono”

Pallavolo, Marano: “Punto a costruire mentalità vincente e i ragazzi rispondono”

“E’ importante dare continuità ai risultati. Credo che i miei possano tranquillamente arrivare ai playoff ma serve vincere gara dopo gara. Galabinov? Si inserisce in un contesto che finora ha dato tanto. L’abbondanza non è un problema e tutti i giocatori danno qualcosa alla squadra”.
coach marano dà indicazioni

Lavoro, equilibrio in campo e mentalità vincente. Sono questi i segreti della DeSeta Casa Conad Vena Cosenza. Le certezze non mancano nel gruppo che ha base al PalaFerraro e la più importante ha un nome e cognome. Fabrizio Marano ha stupito tutti nella sua breve carriera da coach. Dopo un passato importante da giocatore, il tecnico è da circa un anno alla guida della squadra.

Nella passata stagione rialzò le sorti di un gruppo che rischiava una retrocessione inattesa e in questo campionato è in piena lotta play off, ad un passo dal primato. A Cosenza, però, si pensa solo al futuro prossimo. “Credo che fin qui sia stato svolto un buon lavoro – afferma Marano – e dobbiamo esserne orgogliosi pur senza abbassare la guardia. I ragazzi si stanno impegnando, la società sta organizzando tutto impeccabilmente e da tutte le partite, anche quelle vinte, riusciamo ad imparare nuove cose e a capire cosa va migliorato. E’ chiaro che se lavori bene l’impegno è premiato e ad inizio hanno ho chiesto a tutti la massima dedizione. Loro stanno rispondendo e i risultati ci danno ragione”. In un contesto vincente si inserisce Galabinov. Il suo ritorno può dare a Cosenza quella spinta in più nella corsa alla vetta. “Io ho parlato subito con il giocatore, anche prima che arrivasse. Lui ha un potenziale immenso. Ha il braccio pesante e in attacco offre tante soluzioni. Sta facendo un lavoro differenziato per migliorare anche in difesa. Se fosse completo anche in ricezione starebbe già giocando in Serie A. Lui lo sa bene, è giovane ed accetta consigli e metodi per investire su se stesso ed essere fondamentale per noi. L’abbondanza però non mi preoccupa, anzi, ogni giocatore può offrire soluzioni importanti”. A tal proposito, anche chi nella passata stagione giocava meno sta trovando i suoi spazi. “E’ così e penso a Garofalo, che sta trovando spazio. Lavora bene, mi dà la possibilità di ricevere a tre e fa bene ciò che gli indico. E’ stato lui però a cambiare mentalità dando spinta alla sua carriera e più in generale lo stanno facendo tutti. Ai giocatori ho chiesto e continuo a chiedere di dimostrare attaccamento alla maglia e dedizione al lavoro, garantendo loro imparzialità nelle scelte. Mi sembra questo il modo per trovare il giusto equilibrio e ci sta riuscendo bene”. Marano pensa solo alla prossima gara, ma a precisa domanda torna sul match vinto a Trapani. Tre set gestiti con forza e cervello in un parquet non facile, si sono trasformati in una vittoria schiacciante. Al coach chiediamo quanto serva ad una squadra vincere e farlo in scioltezza. “Per noi è tutto. Ripeto che bisogna assumere la mentalità vincente ma dietro ai successi ci sono tanti segreti. La società ha organizzato la trasferta in maniera impeccabile. Siamo partiti prima, abbiamo svolto gli esercizi all’orario previsto, giocato nelle migliori condizioni e vinto. Quando tutto va nel modo giusto è più semplice esprimersi. E a chi vuole anche lo spettacolo rispondo che la vittoria sta nella testa dei giocatori. Se hai bene in mente l’obiettivo pensi solo a quello”. Ci lasciamo quindi con una domanda scomoda. Obiettivo play off, primato, o si pensa gara dopo gara. “Io so dove possiamo arrivare ma penso a giocare le partite una dopo l’altra. E’ così che si costruiscono i successi. Dietro inseguono ma noi andiamo per la nostra strada perché ogni incontro ha una sua storia e noi dobbiamo essere pronti a saperla leggere e interpretare. (f. p.)

Related posts