Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: Cosenza altre grane, ma col Melfi vince (2-1)

Berretti: Cosenza altre grane, ma col Melfi vince (2-1)

La formazione di Nervino, impegnata nel match casalingo, attendeva la terna arbitrale alla Real Cosenza. Si è appreso che nessuno nel club ha avvisato la Lega della variazione di campo. Tutti quindi al Marca, dove Perrotta e Gallo firmano il successo.
cz-cs berrSiamo all’inverosimile. E’ così, perché non c’è davvero pace per la Berretti del Cosenza, dimenticata da tutti e ancora costretta a viaggiare da un campo all’altro. E’ successo tutto prima della gara vinta 2-1 con il Melfi. La compagine guidata da Nervino si è trovata con gli avversari nella struttura della Real Cosenza, che avrebbe dovuto ospitare il match del campionato Berretti.  L’assenza della terna arbitrale ha sorpreso tutti e i club hanno rintracciato i direttori di gara, già in campo al Marca, sede designata per ospitare tutti gli incontri interni. Si è appreso quindi che la società Cosenza Calcio non aveva comunicato in Lega la variazione. Gli arbitri hanno quindi intimato alle squadre di presentarsi al Marca, che per regolamento e in assenza di precise direttive, restava a loro avviso il luogo scelto per disputare il match. Le due squadre hanno quindi interrotto il riscaldamento, sono rientrate nei mezzi e hanno raggiunto la struttura. Ad accoglierli chiaramente sono stati Gigi e Kevin Marulla, che, nonostante tutto e dimostrando il consueto attaccamento che non fa più notizia, hanno permesso alle società di entrare nella struttura. Le squadre hanno quindi ripreso a riscaldarsi. Non una bella figura, né con gli ospiti e né con la Lega. Cronaca: Sul campo però i lupacchiotti hanno vinto, regalando la prima gioia al tecnico Nervino. L’allenatore ha cambiato poco per non stravolgere gli equilibri di una squadra che ha saputo ben presto reagire, iniziando meglio del Melfi.  La prima palla gol è per gli ospiti con D’Andrea che approfitta di una dormita della difesa ma calcia fuori. Il primo tempo non è bello e le occasioni latitano e al 28′ ci prova Mario Reda, sfiorando il palo. Il primo tempo però si chiude con il Cosenza in vantaggio grazie all’intuizione di Gallo, che supera il portiere ospite. Si va al riposo e i silani provano a chiudere i conti con Gentile che calcia forte ma per poco non inquadra lo specchio. Il Melfi risponde prima con Dal Priore, che la manda alta di poco e poi pareggia con D’Andrea aò 70′. Rischia di capitolare poco dopo il Cosenza, ma la traversa salva Fabioano sul tiro di Dal Priore. Il Cosenza però si sveglia nel finale. All’85’ Francesco Reda impegna severamente Nobile, che non può nulla al 90′ sul tiro di Perrotta che regala un successo cercato dei lupacchiotti. Un’altra risposta quindi dei giovani sul campo, ad un club che continua ad avere seri problemi di gestione del settore giovanile. (f.p.)

COSENZA: Fabiano, Montagnese, Rizzo (41′ st Salerno), Gallo, Pansera, Rossi, Reda M. (5′ st Nigro), De Santo, Reda F, Rino, Gentile (20′ st Perrotta). A disposizione: Reda O., Maiolo, Greco, Falbo. Allenatore: Nervino.
MELFI: Nobile, Del Piore, Fortuna (9′ st Vodola), Scalzo F, Togliam, Petito (41′ st Leo), Vizzuso, Natiello, D’Andrea, Graziano (31′ st Pacella), Laccertosa, Natiello, Scalto T.
MARCATORI: 45′ Gallo (C), 23′ st D’Andrea (M), 44′ st Perrotta (C).

Related posts