Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Vigor Lamezia: l’avversario

Cosenza-Vigor Lamezia: l’avversario

I biancoverdi hanno rinunciato al minutaggio per cercare di centrare la promozione. Novelli ha l’imbarazzo della scelta avendo la rosa al completo. Occhio a Del Sante.
vigor con csLa Vigor Lamezia in occasione del match di andata contro il Cosenza (foto shartella)
Manca da ben 6 turni il gol alla formazione di Raffaele Novelli. Un digiuno che sta inevitabilmente condizionando il cammino della Vigor Lamezia, attualmente all’ultimo posto utile della classifica, l’ottavo, per accedere alla C Unica. L’ultimo gol dei biancoverdi risale alla vittoria casalinga per 2-1 ai danni del Poggibonsi, dopo quella doppietta di Del Sante sono arrivate 4 sconfitte e due pareggi ad occhiali. Non un grande biglietto da visita per la Vigor alla vigilia del derby. Un derby al quale, d’altro canto, la squadra di Novelli arriva, per la prima volta in questa stagione, con la rosa al gran completo. Tutti abili e arruolabili i lametini che ritrovano anche gli infortunati di lungo corso Mangiapane e Rossini e potranno contare anche sui due nuovi arrivati Catalano e Tozzi. Alla luce della rinuncia da parte della società all’obbligo del minutaggio Novelli avrà l’imbarazzo della scelta. Non dovrebbe subire variazioni il pacchetto arretrato con linea difensiva a 4 davanti al portiere Piacenti che dovrebbe essere composta dall’ex Rapisarda, e da Marchetti, Gattari e Malerba, centrocampo a 3 con Giampà, Romano e uno tra Scarsella, Meucci o Rondinelli, in avanti ipotizzabile un tridente con punti inamovibili Zampaglione e Del Sante, insieme a loro uno tra D’Amico e Carbonaro, quest’ultimo reduce da un lungo infortunio e ancora non al top della condizione. Una Vigor diversa rispetto a quella vittoriosa nella gara d’andata. Sicuramente meno impenetrabile in difesa ma più anche più propositiva in fase offensiva. (co. ch.)

Related posts