Tutte 728×90
Tutte 728×90

Guarascio: “Prima del 23 niente feste, restiamo concentrati”

Guarascio: “Prima del 23 niente feste, restiamo concentrati”

Il Cosenza vuole pensare prima di tutto al campionato. Sospesi gli eventi prima del giorno in cui i lupi festeggeranno il secolo di vita. “Il momento è cruciale, la festa più grande è la Prima Divisione”.
guarascio e quaglio
Tutto sospeso, almeno fino a prima del 23 febbraio, giornata di grande festa per il compleanno più importante del Cosenza. I cento anni dei lupi sono attesi da tempo in città, ma la società, con un comunicato, ha chiarito con fermezza che tutte le iniziative possibili o previste prima della date del 23, saranno sospese. Il momento è cruciale, così si legge nella nota, e la società, con la squadra, vuole concentrarsi sull’obiettivo promozione. Senza di quello la festa avrebbe indubbiamente meno senso, ma cento anni si fanno una volta sola. La mossa può avere certamente un senso, ma non caricherà troppo una squadra che ha bisogno di ritrovare energia e concentrazione? Il club però ha deciso, chiarendo che nella giornata del 23 si terranno tante iniziative, estese per tutto il 2014, ma che il resto è tutto bloccato. Inoltre la nota è diretta a tutti i tifosi, ai quali il presidente chiede il massimo appoggio fin dalla prossima gara. Ecco il testo integrale. “Il 23 febbraio sarà la partita del centenario e saranno organizzate per quella domenica al San Vito alcune iniziative che danno l’avvio agli eventi che per tutto il 2014 saranno messi in cantiere. Il Cosenza Calcio ritiene, infatti, che la squadra non debba subire troppe distrazioni nel momento cruciale della stagione, per far sì che si raggiunga al più presto il traguardo della promozione in C1 unica. In questo senso già dalla prossima gara interna contro il Castel Rigone, domenica 9 febbraio, bisogna ripartire con i 3 punti e con una prova di vigore e di carattere. Il Centenario si festeggia nella maniera migliore solo con la ambita promozione che riporterebbe il Cosenza Calcio nella categoria che conta, obiettivo per il quale l’attuale dirigenza è impegnata al massimo dei suoi sforzi. Questa è la concretezza che da sempre ci contraddistingue e per la quale lavoriamo. I tifosi del Cosenza devono darci il massimo del loro sostegno. Il San Vito deve diventare già domenica pomeriggio 9 febbraio un catino di entusiasmo e di spinta vera ai nostri ragazzi. I festeggiamenti per il centenario e la meta della promozione devono essere un tutt’uno”. (Salvatore Mannarino)

Related posts