Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallavolo, Cosenza sconfitto nel derby solo al tie-break

Pallavolo, Cosenza sconfitto nel derby solo al tie-break

L’Ilsap Lamezia Terme riesce ad imporsi 3-2 al termine di un match vibrante e davanti ad un’invidiabile cornice di pubblico. E’ stato un derby al cardiopalmo. 
coach marano dà indicazioniNon sono bastate le indicazioni date da coach Marano alla squadra rossoblù (foto mannarino)
Non una partita come un’altra, non una partita qualsiasi. “La” partita. E come volevasi dimostrare, gli episodi sono stati i giudici imparziali di un match deciso in volata e vissuto al cardiopalma. Un derby bellissimo ed intenso quello disputato al PalaSparti, in una meravigliosa cornice di pubblico. Le due formazioni calabresi hanno duellato alla pari dando vita ad una gara degna di palcoscenici superiori. Certo è che Cosenza ha avuto ben due palle match quando sul 12-14 ha sprecato, mandando all’aria tutto il vantaggio accumulato durante il set. Ad ogni modo, ottima prova complessiva della DeSeta Casa Conad Vena Cosenza condita da una grande prestazione individuale di Galabinov, autore di 23 punti; bravo anche De Marco, solidissimo come non mai in ricezione (probabilmente alla sua migliore partita del campionato), peccato però che proprio sul 14 pari abbia commesso l’unico ma decisivo errore del match. Dall’altra parte della rete abbiamo ammirato un sontuoso Biribanti : in ombra nei primi set, quando è salito di livello ha fatto male alla difesa rossoblù aggiungendo un salvataggio miracoloso sul 15-14 che ha spostato l’ago della bilancia psicologico. Oltre Biribanti, però, la squadra lametina ha dimostrato di essere un collettivo davvero interessante e solido. In buon sostanza, un derby spettacolare giocata innanzi ad un pubblico caldissimo. Vorremmo che ogni partita regalasse questo spettacolo. Una sconfitta dolceamara che sa più di pareggio per i rossoblù. Ma nel volley , si sa, il pareggio non è contemplato, per cui onore al merito agli uomini di coach Rigano. Ora il campionato diventa bellissimo, in cui entrambe le formazioni calabresi avranno un obiettivo comune : fermare Alessano. CRONACA. Gran parterre di pubblico in un ‘PalaSparti’ stracolmo per il derby calabrese, big match della giornata del campionato di serie B1 girone C. Coach Marano deve fare a meno di Di Fino non al top per via di un problema al ginocchio; Cosenza parte con Illuzzi ed Astarita ; Testagrossa e Smiriglia al centro, Lotito e Galabinov di banda, De Marco libero. Lamezia risponde con Laterza e Biribanti, Cuccaro e Cimino al centro, Piccioni e Capra di banda, Bisci libero. Nel primo set è subito una partita caldissima. Prima fase di studio in cui regna l’equilibrio tra le due formazioni. Al primo tempo tecnico però è in vantaggio la squadra di Marano per 6-8 che sfrutta il favorevole turno al servizio con Galabinov. Ma Lamezia è lì e non demorde (10-11). Cosenza spinge e prima con Galabinov va sul 11-14, poi con un muro di Smiriglia su Biribanti chiude il secondo t.o. tecnico in vantaggio per 12-16. L’Ilsap sfrutta qualche indecisione della ricezione rossoblù e accorcia sul 16-19. Entra Mitidieri al posto di Cuccaro. Sul 16- 20 coach Rigano chiama t.o. L’interruzione non sortisce effetti, un super Galabinov porta la DeSetaCasa Conad Vena sul 18-22. Ace di Testagrossa 20-24 , quattro set point per Cosenza. Il primo viene annullato da Mitidieri. Chiude il ‘solito’ Galabinov con un pallonetto. Cosenza si aggiudica il primo set per 21-25. Il secondo parziale inizia sulla falsariga del primo, con errori da ambo le parti. Il primo t.o. tecnico vede l’Ilsap avanti per 8-7. Biribanti e Piccioni portano avanti i gialloblù sul 10-8. Lamezia allunga sfruttando il turno al servizio di Biribanti, Marano chiama t.o. sul 13-9. Ancora Biribanti, salito di livello in questo set, che chiude avanti con merito il secondo t.o. tecnico, 16-11. Lamezia mette il turbo e Cosenza va in bambola, 21-13 e Marano chiama t.o. Entra Di Fino al posto di Astarita. I rossoblù provano a reagire e costringono Rigano a fermare il gioco sul 22-16. Chiude meritatamente Biribanti pareggiando i conti . 25-18 ed 1-1. Nel terzo set c’è Di Fino dall’inizio; i rossoblù partono forte portandosi sul 3-7, Lamezia risponde ma il primo t.o. tecnico vede Cosenza avanti 6-8. Entra Spadafora al posto di uno Smiriglia un po’ in ombra. La DeSeta sfrutta il turno al servizio di Illuzzi , e vola sul +7, 7-14. Ace di Capra, 9-15. Galabinov manda le due squadre al t.o. tecnico, Cosenza è avanti 9-16. Il match prosegue con gli uomini di Marano che controllano il set, 14-22. Illuzzi di seconda regala al Cosenza 9 palle set, 15-24. Capra sbaglia al servizio, la DeSetaCasa si riporta in vantaggio , 2-1 (16-25). Set delicatissimo il quarto: Lamezia vuol andare al tie-break, Cosenza vuole chiudere. Ace di Galabinov , 5-6 per il team bruzio. Di Fino con ‘mani e fuori’ chiude il primo t.o. tecnico sul 7-8. Lamezia è brava però a capovolgere il risultato, 10-9. Il match è bellissimo. Set equilibratissimo, si gioca punto su punto, 13-13. Lotito con due colpi da biliardo manda le due squadre al secondo t.o. tecnico sul 15-16. La Ilsap ribalta ancora il risultato, 18-16. Ma prima con un rocambolesco punto di De Marco e poi con Galabinov si ritorna in parità, 18-18. Biribanti trascina letteralmente i suoi; muro di Capra , 20-18. Cosenza è costretta ad inseguire. Due muri di Biribanti su Galabinov, 22-18. Piccioni da posto 4 sigla il 24-21. Tre palle set per la Ilsap Lamezia. Galabinov annulla la prima. Ma quest’ultimo sbaglia al servizio. La partita si deciderà al tie-break. 25-22. Come dicvevamo è stato un quinto set che ha regalato un finale al cardiopalma. Muro di Testagrossa , con un grande De Marco in difesa su Biribanti. Capra da posto 4 , 4-5. Di Fino sale in cattedra e Cosenza vola sul 5-8. Galabinov consolida, 5-9. Due punti consecutivi dei lametini più due errori al servizio, 8-10. Muro di Piccioni su Di Fino, 9- 10. Primo tempo di Spadafora,9-11. Ma prima Biribanti e poi Piccioni riportano Lamezia in parità. Lotito da 4 , 11-12. Testagrossa dopo uno scambio pazzesco regala due match ball a Cosenza, 12-14. Biribanti annulla la prima. Capra pareggia con un mai out su Illuzzi. Il match si dedice ai vantaggi. Due errori dei rossoblù : uno incredibile di De Marco, perfetto sin d’ora. Il derby se lo aggiudica Lamezia, 16-14.

Il tabellino
ILSAP LAMEZIA TERME-DE SETA CASA CONAD VENA COSENZA 3-2
(21-25;25-18;16-25;25-22;16-14)
Ilsap Lamezia: Laterza 2, Biribanti 25, Piccioni 15, Capra 16, Cuccaro , Turano 8, Bisci (L), Mitidieri 7, Caracciolo,Cimino, Fontana, Davoli (L) .
All. Rigano
Ace (5); Errori (19); Muri pt (9); Ric.Pos. (75%); RicPerf.(49%)
DeSetaCasa Conad Vena Cosenza: Testagrossa 14, Di Fino 7, Astarita 4 , Illuzzi 7, Smiriglia 3 , Galabinov 23, Lotito 16 , De Marco 1 (L), Bonante, Piluso, Spadafora 3, Rizzuto (L).
All. F.Marano
Ace (9); Errori (18); Muri pt (12); Ric.Pos. (82%); RicPerf.(48%)
Arbitri: Carcione e Grassia

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it