Tutte 728×90
Tutte 728×90

Palazzi: “Cosenza, non mollare adesso. Dobbiamo conquistare il primo posto”

Palazzi: “Cosenza, non mollare adesso. Dobbiamo conquistare il primo posto”

Il terzino: “In mente ho ancora le splendide immagini e i colori della festa contro l’Aversa Normanna. Ora però c’è il Foggia e sappiamo che non sarà affatto un match semplice”.
palazzi contro aversaPalazzi in occasione del match contro l’Aversa Normanna al San Vito (foto mannarino)
C’è ancora grande emozione nelle parole e negli occhi di Palazzi dopo la gara di domenica scorsa, dove probabilmente per la prima volta la rosa di Cappellacci, mister compreso, ha potuto verificare davvero le grandi potenzialità del pubblico di Cosenza. Circa 18mila persone che incitano e festeggiano la propria squadra è uno spettacolo che ogni giocatore sogna nel corso della propria carriera ed è soprattutto questa sensazione che emerge nelle parole del terzino rossoblu a colloquio con i giornalisti. “E’ difficile esprimere quello che ho provato – commenta Palazzi – è stato bello, emozionante, stimolante e spero veramente che magari anche dopo il centenario il nostro pubblico sia così numeroso nelle partite interne. Abbiamo raggiunto oggi, a campionato ancora non concluso, l’obiettivo prioritario della salvezza ma ora dobbiamo puntare in alto; sappiamo che non sarà facile con Casertana e Teramo a lottare là davanti ma già da domenica contro il Foggia dobbiamo essere determinati e non credo che ci serviranno stimoli particolari. L’obiettivo del primato è già affascinante di suo, per non parlare poi della cornice di domenica scorsa, davvero stimolante. Io ho ancora in mente quelle immagini e quei colori”. Allo Zaccheria i rossoneri di Padalino vogliono riprendere a correre. “Non sarà semplice, il Foggia è una buona squadra che all’andata ci diede filo da torcere, viene da due sconfitte consecutive e sappiamo che non sarà una partita morbida, ma noi dobbiamo essere più cattivi e determinati. Non mancano molte partite alla fine del torneo e tutti dobbiamo dare il meglio se vogliamo giocarci una riconferma”. Come gran parte dell’organico, il nazionale sammarinese è a parametro. “Il mio contratto scade a giugno e il bilancio finale del mio apporto al Cosenza potremo farlo solo alla fine. Nonostante questo, però, e anche se non ho giocato sempre a causa della buona concorrenza presente in rosa, al momento posso definirmi soddisfatto”.  (Mariella Lonoce)

Related posts