Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza con la testa ancora al Centenario. Al Foggia basta Cavallaro

Cosenza con la testa ancora al Centenario. Al Foggia basta Cavallaro

I padroni di casa strappano tre punti d’oro grazie ad un rigore concesso per un fallo di Asante su Colombaretti. Rossoblù mai pericolosi fino alle battute finali.
cavallaro gol foggiaIl rigore con cui Cavallaro ha deciso la gara col Cosenza (foto shartella)
Il Cosenza lascia i tre punti al Foggia senza creare grossi problemi alla formazione rossonera. A decidere l’incontro è un calcio di rigore trasformato da Cavallaro. La reazione dei Lupi non c’è stata, quasi come se con la testa fossero rimasti al San Vito per i festeggiamenti del Centenario. Cappellacci ad inizio match risolve il ballottaggio tra Calderini e Mosciaro in favore del primo, spedendo il capitano in panchina e lanciandolo poi nella mischia solo nel finale. E’ la terza volta che accade in stagione. In compenso l’allenatore del Cosenza recupera Blondett e lo schiera in coppia con Guidi. A centrocampo l’altra novità: c’è Giordano al posto di Criaco. L’ex calciatore del Trapani prende posto in mediana con Asante sul centrosinistra e Corsi dalla parte opposta. Il Foggia di Padalino è disegnato con Agnelli a gestire le operazioni in mezzo al campo e Giglio quale terminale offensivo. L’avvio dei rossoblù è buono, ma senza mordente. Dopo il vantaggio di Cavallaro i padroni hanno altre occasioni dovute a disattenzioni del Cosenza, ma non le sfruttano.
CRONACA.
1′ Batte il Cosenza il calcio d’inizio
6′ Il Cosenza è vivo e si vede. Calderini trova spazio sulla corsia laterale e crossa per Asante. Il ghanese conclude al volo, ma la mira è imprecisa.
15′ Velleitario il tentativo di Sicurella dalla distanza: il suo destro termina alle stelle.
26′ Un rimpallo favorisce Colabaretti che si insinua in area. Asante lo stende: rigore netto.
27′ Dal dischetto si presenta Cavallaro che spiazza Frattali alla prima occasione.
29′ La risposta del Cosenza è in un tiro di Calderini che però non ha fortuna sebbene Narciso fosse fuori dai pali.
37′ Sicurella riesce a trovare il varco giusto per colpire a rete, ma fa il solletico a Frattali.
41′ Corsi batte una punizione tagliata che per poco non entra in rete, ma sibila alla sinistra del pèalo difeso da Narciso.
45’+2 Squadre negli spogliatoi
46′ Riprese le ostilità senza alcuna sostituzione.
53′ Brutto colpo per Calderini che resta a terra e chiede di essere soccorso.
56′ Il fantasista dei Lupi non ce la fa, entra Chinellato.
57′ Giglio, favorito da un rimpallo perso da Asante, si presenta da solo davanti a Frattali ma spara alle stelle da ottima occasionie.
67′ Doppio cambio: nel Foggia dentro Curcio per Sicurella, nel Cosenza dentro Partipilo per Asante
70′ Alessandro cerca un’azione funambolica sulla sinistra, ma conquista soltanto un corner.
75′ Entra il capitano dei rossoblù per uno spento De Angelis.
82′ Cavallaro ruba palla a Corsi e si invola da solo nella prateria dello Zaccheria, ma spara fuori.
87′ Mosciaro ci prova dal limite dell’area, anche stavolta la mira non è precisa.
90′ Concessi cinque minuti di recupero
90’+1 Giglio calcia quasi a botta sicura, ma Blondett si immola e salva Frattali.
90’+2 Occasione per Alessandro con tiro velenoso che fa correre dei brividi lungo la schiena dei tifosi rossoneri e di Narciso.
90’+5 Squadre negli spogliatoi.

Il tabellino:

FOGGIA (3-4-3): Narciso; Filosa, Pambianchi, Sciannamé; Colombaretti, Quinto (43′ D’Allocco), Agnelli (80′ D’Angelo), Agostinone; Sicurella (67′ Curcio), Giglio, Cavallaro. A disp.: Micale, Savarise, Grea, Leonetti. All.: Padalino
COSENZA (4-3-3): Frattali; Bigoni, Blondett, Guidi, Mannini; Corsi, Giordano, Asante (67′ Partipilo); Alessandro, De Angelis (75′ Mosciaro), Calderini (56′ Chinellato). A disp.: Orlandi, Pepe, Palazzi, Criaco. All.: Cappellacci
ARBITRO: Marini di Roma 1
MARCATORI: 27′ Cavallaro (F)
NOTE: Spettatori circa 3000. Ammoniti: Blondett (C), D’Angelo (F), Giglio (F); Corner: 1-6; Recupero: 2′ pt – 5′ st

Related posts