Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, Mosciaro verso un’altra esclusione. Al suo posto Partipilo o Napolano

Cosenza, Mosciaro verso un’altra esclusione. Al suo posto Partipilo o Napolano

L’estroso esterno ex Bari sembra in vantaggio sul capitano. Novità anche a centrocampo (torna Criaco per Asante) e in difesa (Pepe per Blondett). Domani altra mini-rifintura.
partipilo a melfiIl giovane Partipilo in azione durante la gara di Melfi vinta poi per 1-0 (foto shartella)
Contro il Messina, si sa, da qualche anno a questa parte al Cosenza piace essere bello di notte. Sono state già diverse le notturne e i Lupi sono riusciti sempre ad avere la meglio sui cugini dello stretto. Il faccia a faccia di domani metterà di fronte due formazioni che sono animate dalla voglia di successo per due ragioni: dal un lato per mantenere l’imbattibilità casalinga e rialzarsi dopo il ko dello Zaccheria e dall’altro per continuare a scalare posizioni su posizioni. Alla contesa, tuttavia, non è da escludere che possa mancare un protagonista assoluto. Si deciderà domani mattina, a margine di un’altra piccola rifinitura, infatti, se Manolo Mosciaro vivrà un’altra partita in panchina. A fronte di tre gare stagionali in cui ha già iniziato tra le riserve, prima di adesso non era mai successo che Cappellacci lo tenesse fuori per due match consecutivi. Dalle indicazioni trapelate questa mattina dal Marca, sembra che sia giunto il momento del giovane Partipilo. L’estrosa ala scuola-Bari si è impegnato molto nelle ultime settimane, ricevendo perfino i complimenti dei compagni per la sua serietà. Proprio per questo motivo il trainer abruzzese sta pensando di inserirlo dal primo minuto largo a destra, spostando Alessandro sulla corsia opposta. La soluzione prevede una fase offensiva con gli esterni invertiti, pronti a rientrare e a dialogare con il bomber De Angelis. Ad insidiare Partipilo c’è un redivivo Napolano, pronto a dare il suo contributo dopo l’infortunio. Le sorprese, tuttavia, interessano anche gli altri reparti. A centrocampo tornerà Criaco e prenderà il posto di Asante, autore a Foggia di una prestazione insufficiente. Giordano agirà in mediana, con lo stesso Criaco e Corsi ai suoi lati. Davanti a Frattali, Pepe ha maggiori chance di Blondett di affiancare Guidi, con Bigoni e Mannini a completare il pacchetto arretrato. Per Calderini, invece, oggi la tac che chiarirà il suo futuro. La speranza è quella di poterlo utilizzare nelle prossime partite magari grazie ad una protezione speciale. Il rischio è di dover intervenire se la frattura alla cavità orbitale venisse confermata dagli esami strumentali. Intanto figura nell’elenco dei venti convocati (resta fuori il solo Meduri).  (Luca Sini)

Related posts