Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza mai pericoloso. Col Messina è 0-0 tra gli sbadigli

Cosenza mai pericoloso. Col Messina è 0-0 tra gli sbadigli

Gara giocata male dai rossoblù che non tirano mai in porta e che vengono fischiati a fine partita dai suoi sostenitori. I giallorossi pericolosi in almeno due occasioni.
curva con messinaLa Curva Sud Donato Bergamini in grande spolvero contro il Messina (foto mannarino)
Una partita giocata al di sotto delle proprie possibilità da parte del Cosenza consente al Messina di portare a casa un punto che, alla luce dei 90′, gli sta decisamente stretto. Non ci sono tiri o azioni degne di note da segnalare per i rossoblù, mentre i siciliani sono andati almeno in un paio di occasioni vicino al gol. I fischi del San Vito sono il giusto epilogo ad uno spettaccolo reputato indecoroso dal pubblico di fede silano. Ad inizio match Cappellacci sceglie di puntare su Partipilo e lascia ancora una volta Manolo Mosciaro in panchina. Con il talento della Primavera del Bari in campo Alessandro si sposta a sinistra lasciando la corsia destra al compagno più giovane. Altra novità in mediana con Giordano nelle vesti di mediano e con Corsi e Criaco ai suoi lati. In difesa Pepe è preferito a Bigoni e Blondett passa a fare il terzino. Il Messina risponde con un 3-4-2-1, dove alle spalle di De Vena (preferito a Corona) agiscono Costa Ferreira e Bernardo. Maiorano è il regista di Grassadonia (squalificato, al suo posto c’è Criscuolo) che dà il via ad ogni azione. Nel corso del match è sempre il Messina a tenere in mano il pallino del gioco, mentre il Cosenza non tira mai in porta fino ai fischi (meritatissimi) del San Vito. 
CRONACA.
1′ Batte il Cosenza il calcio d’inizio.
3′ Costa Ferreira subito pericoloso con un tiro da trenta metri. Frattali è bravo a volare e a deviare in angolo.
20′ Ammonito Blondett per un brutto fallo su Bernardo.
40′ Alessandro ci prova dalla distanza, ma Ignoffo devia in corner. Sul traversone Giordano calcia debolmente.
45′ Squadre negli spogliatoi dopo un sollento primo tempo.
46′ Primo cambio per Cappellacci: dentro Asante e fuori Criaco.
52′ Entra il capitano Mosciaro al posto di Partipilo.
56′ Silvestri sugli sviluppi del quarto calcio d’angolo si ritrova a centro area la palla sul destro. Il tiro e clamorosamente fiacco e diventa facile preda di Frattali.
63′ Brivido sulla schiena dei sostenitori del Cosenza. In una ripartenza Bernardo libera in area De Vena che al volo sfiora il palo alla destra di Frattali.
82′ Messina vicinissimo al gol nuovamente. Costa Ferreira trova il varco giusto in area ed appoggia sull’accorrente Bernardo quando Frattali lo chiude. La rasoiata termina di poco a lato.
90′ Progressione micidiale di Silvestri che salta quattro uomini sullo slancio e che calcia verso Frattali con potenza. E Pepe a deviare in corner il fendente.
93′ Squadre negli spogliatoi, il San Vito fischia.

Il tebellino:
COSENZA (4-3-3): Frattali; Blondett, Pepe, Guidi, Mannini; Corsi, Giordano, Criaco (46′ Asante); Partipilo (52′ Mosciaro), De Angelis, Alessandro. In panchina: Orlandi, Bigoni, Palazzi, Napolano, Chinellato. All.: Cappellacci
MESSINA (3-4-2-1): Lagomarsini; Pepe, Ignoffo, Silvestri; Guerriera (92′ Cucinotta), Bucolo, Maiorano, Squillace; Ferreira, Bernardo; De Vena (67′ Caturano). In panchina: Mangini, De Bode, Franco, Simonetti, Corona. All.: Grassadonia (squalificato in panchina Criscuolo).
ARBITRO: Colarossi di Roma 2
NOTE: Spettatori circa 2000 con una sparuta rappresentanza ospite. Ammoniti: Blondett (C), Guerriera M), Costa Ferreira (M), Corsi (C), Squillace (M), De Angelis (C); Corner: 1-5; Recupero: 0′ pt – 3′ st

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it