Tutte 728×90
Tutte 728×90

Guidi e i fischi del San Vito: “Serve più equilibrio da parte di tutti”

Guidi e i fischi del San Vito: “Serve più equilibrio da parte di tutti”

Il difensore del Cosenza: “Siamo lassù da inizio campionato con uno dei migliori attacchi e con una delle migliori difese. Ad agosto chiunue avrebbe firmato per trovarsi ora in questa posizione”.
guidi centeIl difensore Nicholas Guidi in azione durante il match del Centenario (foto mannarino)
E’ Guidi a presentarsi alla stampa dopo la brutta prestazione dei rossoblù contro il Messina, conclusa con i fischi per Cappellacci ed i suoi da parte del pubblico presente. Chiede equilibrio però ai supporter il centrale difensivo che così commenta: “È un momento particolare per noi che però ci sta in un campionato del genere. Credo sia anche qualcosa di normale e non penso che ci sia da parte di nessuno un calo mentale perché io, come tutti i miei compagni, abbiamo l’ obiettivo di arrivare primi nel girone. Tuttavia non siamo robot e nel corso di una stagione capita di incontrare squadre che in quel momento stanno meglio di te. L’esempio di venerdì scorso contro il Messina è lampante”. Come tutti i suoi compagni, Guidi ha sentito le bordate di fischi provenienti dalle tribune. “I fischi a fine partita ci stanno, chi paga il biglietto fa quello che vuole, ma ricordiamoci tutti che stiamo parlando di una squadra terza in classifica, con uno dei migliori attacchi, la terza migliore difesa e a fine agosto tutti avrebbero messo la firma per trovarsi a 7 partite dalla fine in queste condizioni. Serve più equilibrio da parte di tutti. Dalla prima giornata siamo lassù, in cima alla classifica che tiriamo la carretta e per noi è motivo di orgoglio non avere mai perso in casa”. i Lupi sono l’unica formazione a non aver mai ceduto le armi dinanzi al pubblico amico. “Da domenica vogliamo tornare a vincere per conservare almeno il secondo posto, ma non sarà semplice perché ripeto che bisogna tenere conto anche degli avversari”. Sulla carta contro il Poggibonsi non dovrebbe esserci partita. “La nostra prossima avversaria è una squadra che si deve salvare e che ci metterà il 100% per provare a fare risultato. Ci aspettiamo che si chiudano dietro e provino a colpire in contropiede come hanno fatto quasi tutte contro di noi, Lamezia a parte. Vi assicuro che non è semplice fare goal quando hai 11 avversari dietro la linea della palla. Dobbiamo restare attenti e concentrati, consapevoli che le partite si possono vincere anche all’ultimo minuto. Ognuno di noi deve trovare dentro se stesso le motivazioni giuste, per la città, la tifoseria e per il proprio futuro perché la maggior parte di noi è a scadenza di contratto e per avere maggiori chance di riconferme dobbiamo puntare tutti non solo a fare bene ma ad arrivare primi. (Mariella Lonoce)

Related posts