Tutte 728×90
Tutte 728×90

Graziani ci scherza su: “Cosenza appagato? Speriamo lo sia per un’altra domenica”

Graziani ci scherza su: “Cosenza appagato? Speriamo lo sia per un’altra domenica”

Il tecnico del Poggibonsi: “Affronteremo una squadra che lotta per il primato, ma noi cercheremo di colmare il gap con l’intensità di gioco. Questo campionato ci ha abituati alle sorprese”.
graziani poggibonsiL’allenatore del Poggibonsi Archimede Graziani è da due settimane sulla panchina giallorossa
Non è una situazione facile quella che appena due settimane fa ha ereditato Archimede Graziani dal suo predecessore Marco Tosi alla guida del Poggibonsi. I toscani sono nella zona rossa della classifica e nonostante i tentativi di rimediare nel mercato di gennaio, i “leoni” non sono ancora riusciti a dare la svolta al proprio campionato che sebbene riduca sempre più la forbice delle partite da giocare consente ancora, grazie ad una classifica cortissima, possibilità di recupero. Alla prima ufficiale, Graziani davanti al pubblico amico non è riuscito ad andare oltre al pareggio a reti inviolate contro l’Aversa Normanna, ma non demorde e in settimana ha preparto al meglio la gara contro i lupi al San Vito. Ai microfoni di CosenzaChannel.it non ha esitato a rivelarlo.
Mister, che impressione ha avuto appena accettato l’incarico?
“L’impressione che ho avuto è stata che aveva ragione il presidente quando, chiamandomi, mi ha riferito che secondo lui la squadra aveva bisogno di una scossa per poter provare a risalire la china. Sono qui da due settimane, ringrazio il tecnico che mi ha preceduto, ma ho notato come è giusto che sia anche un diverso modo di pensare. Oggi quello che provo a fare è lavorare molto e duramente”.
Che speranze ha oggi la sua squadra di salvarsi?
“Se ho accettato l’incarico ad otto domeniche dalla fine del campionato è perchè penso di avere ancora la possibilità di raggiungere l’obiettivo immediato della zona playout. Non voglio guardare più avanti, ma rimango fiducioso rispetto a questo obiettivo; ho preso una squadra che la classifica dava per retrocessa e sono consapevole che non è facile nel girone di ritorno fare punti perchè è un campionato pazzesco e in più ho un calendario difficile: domenica il Cosenza, la prossima il Foggia e così via. In ogni partita guarderò i miglioramenti e i peggioramenti e su questo lavorerò”.
Il Cosenza vive forse un momento di appagamento mentale e questo ha offuscato le ultime prestazionim, cosa ne pensa?
“Che ci farebbe comodo se per quest’altra domenica il Cosenza rimanesse un attimino addormentato. A parte gli scherzi, però, sappiamo di dover affrontare una squadra importante, con giocatori importanti e con un allenatore che conosco bene. So come lavora Cappellacci e quanto vale. Ci sta nell’arco di un campionato vivere questi momenti e vorrei ricordare tra l’altro che il Cosenza sta lottando per la vittoria del campionato e non certo per la salvezza”.
Che armi sfrutterà il Poggibonsi per cogliere punti al San Vito?
“Ci stiamo soffermando tanto sull’intensità, stiamo provando a correggere gli errori che ho visto domenica scorsa e spero che alla fine la differenza tra i nostri ed i loro non sia tanta. Proveremo a giocarcela fino alla fine. Fortunatamente non ho squalificati o infortunati e i 20 che porterò saranno i più in forma al momento. Il gap probabilmente rimarrà tale, ma non per questo partiamo scoraggiati: questo girone ci ha abituati a diversi colpi di scena”.  (Mariella Lonoce)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it