Tutte 728×90
Tutte 728×90

Paura per Mosciaro alla ripresa. Va in ospedale, ma è tutto ok

Paura per Mosciaro alla ripresa. Va in ospedale, ma è tutto ok

Il capitano ha avvertito un forte mal di testa, per fortuna gli accertamenti hanno escluso complicazioni. Assenti anche Meduri, Criaco e Alessandro. Calderini ha lavorato a parte.
calde-mosci-pepe-bigMosciaro durante l’allenamento in uno scatto di inizio stagione (foto mannarino)
Paura alla ripresa degli allenamenti per Manolo Mosciaro. Il capitano ha iniziato la seduta di allenamento insieme al resto dei compagni, salvo poi fermarsi dopo aver avvertito un giramento di testa. Il perdurare del fastidio ha suggerito all’attaccante di recarsi in ospedale, accompagnato dal team manager Marulla, per sottoporsi ad una serie di accertamenti che per fortuna hanno dato esito negativo. Passato il brutto momento, il calciatore più rappresentativo dei Lupi ha fatto rientro a casa. Tornando alla seduta effettuata al Marca, Cappellacci non ha mostrato segni di cedimento: i suoi uomini hanno svolto tre blocchi di esercitazioni con la palla ed altrettanti di lavoro a secco. Il trainer abruzzese ha lasciato intendere nuovamente di voler tenere alta la concentrazione per il rush finale in modo tale da gratificare Guarascio con il primo posto in classifica. Non erano presenti il solito Meduri (potrebbe però tornare giovedì in città), Criaco alle prese con la botta ricevuta nel match contro il Poggibonsi che lo ha costretto al forfait a metà del primo tempo e Alessandro influenzato. Per Calderini, invece, lavoro personalizzato. Per domani è prevista una doppia seduta in cui di mattina il Capp curerà l’aspetto atletico e di pomeriggio (al Sanvitino?) si soffermerà sulla parte tattica. Potrebbe essere l’occasione giusta per capire se continueranno gli esperimenti sul 4-4-2 o se, dopo la vittoria di domenica, toccherà al 4-3-3 accompagnare i Lupi nel comodo finale di stagione. (Luigi Brasi)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it