Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, la testa è già al Gavorrano

Cosenza, la testa è già al Gavorrano

Ripresi gli allenamenti sul sintetico del Marca in un clima di grande tranquillità. Da monitorare nel corso della settimana le condizioni di Criaco. 
allenam sinte invernoUna seduta di allenamento disputata sul fondo in erbetta sintetica (foto mannarino)

Ripresa degli allenamenti filata via in un clima di grande tranquillità per gli uomini di Cappellacci che domenica riceveranno al San Vito la visita del Gavorrano nel più classico dei testa-coda. Al 90′, anche solo con un pareggio, festeggeranno la promozione matematica nella Lega Pro Unica con quattro giornate di anticipo sulla chiusura del campionato. Il tecnico è stato bravo a riprendere mentalmente la sua truppa dopo qualche gara disputata al di sotto del livello standard ed anche oggi ha mostrato di non voler indietreggiare di un millimetro. L’obiettivo, come sottolineato dalla società e dallo stesso Capp, è ormai diventato la conquista del primo posto che permetterebbe di disputare la Supercoppa di Seconda divisione contro la Virtus Bassano. Sugli spalti si annuncia un buon afflusso di pubblico, sebbene non rapportabile alla festa del Centenario. Per adesso, insomma, le 16mila presenze toccate il 24 febbraio resteranno un lontano miraggio. La truppa rossoblù si è ritrovata poco dopo l’ora di pranzo sul sintetico del Marca e il trainer abruzzese ha fatto il punto della situazione facendo poi svolgere una serie di blocchi di lavoro con la palla e a secco. Sono da valutare le condizioni di Criaco che risente ancora della botta ricevuta due partite fa e che stamattina ha svolto terapia in piscina a Campagnano. Nel pomeriggio ha lavorato a parte, ma c’è ottimismo sul suo conto. Calderini, grazie alla maschera protettiva, è da considerarsi completamente a disposizione, mentre Meduri continua a seguire un programma personalizzato sebbene si sia già riaggregato in gruppo. E’ ferma volontà dello staff rimetterlo completamente in sesto nell’arco di 15 giorni. Da domani, doppia seduta, si inizierà a ragionare sul modo migliore di sostituire lo squalificato Asante. (Luigi Brasi)

Related posts