Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cacitti: “Situazione disperata, ma il Gavorrano darà tutto”

Cacitti: “Situazione disperata, ma il Gavorrano darà tutto”

Il tecnico dei toscani: “Tra i valori in campo c’è differenza. Ho giocato al San Vito un derby quando militavo nella Reggina, conosco l’impatto che può avere sui calciatori”.
cacitti gavorranoL’allenatore del Gavorrano Marco Crucitti nella trasferta al San Filippo
Marco Cacitti è subentrato sulla panchina del Gavorrano lo scorso cinque marzo. Ha rilevato Marco Masi che non era riuscito a condurre i toscani nella posizione di classifica che la società si aspettava. Nonostante due vittorie ed una sconfitta (4-2 a Messina a margine però di un buon match, ndr), la situazione non è cambiata più di tanto. Al suo arrivo ha dovuto fare i conti con una serie di decisioni del club come quella di mettere fuori rosa alcuni elementi. «Per noi ormai è difficilissimo raggiungere la salvezza. Sappiamo che dobbiamo vincere ogni partita e sperare in una serie di combinazioni per centrare i playoff. Insomma, siamo intenzionati a non mollare e a chiudere con dignità la stagione. Gli ultimi risultati? Sì, sono incoraggianti perché la squadra attraversa un buon periodo di forma, ma siamo realisti e la situazione è quella che è: siamo a -7 da una posizione che ci permetterebbe di disputare gli spareggi”. L’impegno contro il Cosenza non capita per nulla nel momento giusto. “Vero. I rossoblù vanno a mille per chiudere in vetta il proprio campionato e cercano la matematica per festeggiare la Prima divisione. E’ un match sulla carta proibitivo per noi: loro non hanno mai perso in casa e noi mai vinto fuori. Il tasso tecnico è differente e i padroni di casa vantano elementi di decidere la contesa da un momento all’altro”. Cacitti conosce l’impatto che può avere il San Vito. “Ho giocato contro Marulla, poi diventato capocannoniere, nella stagione ’84-’85. Vestivo la maglia della Reggina e so cosa significa scendere in campo in quell’impianto”. (Luca Sini)

Related posts