Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cappellacci prova ancora il 4-4-2. Esami per Mannini e De Angelis

Cappellacci prova ancora il 4-4-2. Esami per Mannini e De Angelis

L’allenatore del Cosenza nella seduta odierna ha fatto lavorare il gruppo con il nuovo dispositivo tattico. Esami nel pomeriggio per i due infortunati. Entrambi preoccupano ma il difensore potrebbe andare incontro ad uno stop molto più lungo.
allenam sinte invernoI rossoblù si allenano cercandosi di riparare dal freddo che attanaglia la città (foto mannarino)
Mattinata di lavoro per il Cosenza, impegnato a preparare la prossima gara per chiudere il discorso promozione e concentrarsi sulla lotta al primato. Cappellacci ha prima fatto svolgere un calcio tennis ai suoi giocatori e dopo il riscaldamento ha effettuato le prove tattiche per capire se la sua squadra ha assimilato bene il 4-4-2. E’ questo l’obiettivo, perché le assenze e le squalifiche condizionano le scelte di un allenatore che potrebbe cambiare volto alla squadra per fare di necessità virtù. Gli stop imposti dai medici e dal giudice sportivo ridurranno molto le scelte di Cappellacci che ha comunque provato un undici sulla carta competitivo e molto muscolare. Con il modulo a due punte andrebbero in campo Guidi e Blondett o Pepe in mezzo alla difesa con Palazzi e Bigoni sulle corsie esterne. Da verificare però l’impiego di Blondett, che potrebbe prender posto sulla fascia, o addirittura andare a cucire la mediana a centrocampo nel caso in cui Cappellacci decidesse di optare per il centrocampo a tre. In mediana invece, nel 4-4-2 provato questa mattina, hanno trovato spazio Giordano e Corsi, con Napolano e Alessandro sulle fasce a rifornire Mosciaro e Chinellato. Queste potrebbero essere le scelte definitive ma ancora una decisione finale non è stata presa. Se il Cosenza andrà in campo con il 4-3-3 è infatti possibile l’inserimento di Blondett a centrocampo con Giordano mediano e alla sua destra Corsi. Così facendo cambierebbe anche l’attacco, con Mosciaro che sarebbe impiegato da punta o in alternativa esterno a sinistra e Chinellato dirottato in mezzo. Ancora dubbi quindi, che sono chiaramente dettati dalla squalifica di Asante e dagli infortuni di Mannini e De Angelis, oltre che dalla condizione ancore deficitaria di Criaco. Intanto i due giocatori che si sono fermati in settimana si sottoporranno oggi pomeriggio alla risonanza magnetica. Entrambi però hanno ancora il ginocchio gonfio e non è certo che sarà possibile verificare l’entità dei problemi e gli eventuali tempi di recupero. Se per l’attaccante però i tempi sembrano leggermente più rapidi, per il difensore la paura è che ci sia un problema ben più serio e chiaramente un dilatarsi dei tempi per il rientro. Capitolo inverso invece per Calderini che è pronto al rientro. La maschera protettiva consente al calciatore di giocare regolarmente ma la paura è che un altro impatto potrebbe creare nuovi problemi al giocatore. Non è da escludere però un suo impiego part time, così come è probabile che anche Partipilo, segnalato in ottima condizione, possa trovare spazio a gara in corso. (f. p.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it