Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallanuoto F., c’è la Promogest sulla strada di Cosenza

Pallanuoto F., c’è la Promogest sulla strada di Cosenza

Il capitano Angela Manna suona la carica: “Si tratta di un incontro da non perdere assolutamente. Vorrei che in campo io e le mie compagne fossimo delle belve per strappare la vittoria”.
posterivo e le ragazze indicazioniIl tecnico Andrea Posterivo mentre dà indicazioni alle sue giocatrici (foto mannarino)
Puntare al terzo successo di fila per confermarsi al secondo posto del girone sud della A2 femminile e magari allungare sulle immediate inseguitrici. Questo l’obiettivo della Tubisider Cosenza Pallanuoto, che domenica alle ore 11,30 per la terza di ritorno ospiterà la Promogest. Per la squadra allenata da Andrea Posterivo sarà la “prima” nella piscina olimpionica, dopo avere giocato finora nella vasca della piscina coperta di Cosenza. Il “setterosa” cosentino si troverà di fronte un’avversaria ancora in piena lotta salvezza, occupando il terzultimo posto in classifica e alla ricerca di punti preziosi, per alimentare le proprie speranze di raggiungere l’obiettivo. Ostacolo difficile, le cagliaritane, ma certamente non impossibile sul cammino di una Tubisider Cosenza Pallanuoto, che si impose nella gara di andata e che ha dimostrato nell’arco della stagione fin qui disputata di essere tecnicamente più forte. La Promogest resta pur sempre una squadra da prendere con le pinze anche perché rispetto all’andata potrà disporre di una giocatrice importante. Angela Manna e compagne dovranno confermare questa loro supremazia in vasca, approcciandosi alla partita nel modo migliore e giocando col piglio giusto, quello che a tratti è mancato nelle ultime due uscite contro squadre di bassa classifica. “Un incontro da non prendere sottogamba – sottolinea il capitano Angela Manna – e da vincere assolutamente, evitando di soffrire in alcuni momenti della gara, contro questo genere di squadre. In vasca dovremo essere tredici “belve” sportivamente parlando e giocare per come sappiamo dall’inizio alla fine”. La Tubisider Cosenza Pallanuoto dovrà ripartire dalla quarta frazione della gara precedente, dove ha saputo mettere in mostra tutte le sue armi migliori, condizione fisica, grinta, carattere, determinazione. Caratteristiche dalle quali, in un torneo difficile quale la A2, non si può prescindere mai, se si vuole migliorare quanto di buono fatto nel girone di andata e centrare gli obiettivi di inizio stagione.

Related posts