Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cappellacci: “Il mio incontro con il commissario di Lega? Nulla, tutto nella normalità”

Cappellacci: “Il mio incontro con il commissario di Lega? Nulla, tutto nella normalità”

Il tecnico parla della sconfitta: “L’Ischia aveva più motivazione di noi”. Condò: “Dobbiamo consolidare il primo posto”.
cappellacci pensioroso martinaIl tecnico del Cosenza, Roberto Cappellacci
Il Cosenza perde la gara ma non il primato. Potrebbe essere questo il titolo di una domenica amara sul campo per i silani ma che non modifica una classifica che continua a sorridere alla squadra di Roberto Cappellacci. Intervistato da una radio locale (Rlb) il tecnico, a fine gara, ha analizzato la sconfitta. “Potevamo fare di più. Ancora una volta siamo stati pochi reattivi sulle palle da fermo. Certo abbiamo perso al cospetto di una squadra che ha giocato meglio di noi ed era più in condizione di noi. Sono sincero, fino alla fine pensavo di trovare un gollettino che potesse farci rialzare la testa. Dispiace per l’espulsione di Palazzi perché avremo un’altra assenza e dovremo fare di necessità virtù. E se devo essere sincero l’espulsione mi è sembrata eccessiva. Oggi abbiamo giocato con un modulo nuovo e ovviamente sapevamo che avremmo concesso qualcosina”. L’attenzione poi si sposta sul colloquio a fine gara che ha visto protagonista il commissario di Lega e il tecnico silano. C’è chi ipotizza che alla base ci sia lo stop alle giocate delle varie agenzie di scommesse sportive sulla partita diverse ore prima del fischio di inizio. “Nulla, tutto nella normalità. Mi sento di tranquillizzare tutti. Io penso alla prossima gara e a risollevare il morale della squadra e dei tifosi. La classifica? Grazie agli altri risultati le posizioni in alto sono invariate. Dovremo dare il massimo in queste ultime gare”.
CALDERINI. A fine gara poche parole anche di Elio Calderini. “Partita difficile per noi perché avevamo di fronte una squadra che aveva più voglia. L’Ischia ha fatto la partita della vita e anche la fortuna gli ha dato una mano”.
CONDO’. A parlare a fine gara è stato anche il consulente di mercato rossoblù Gigi Condò. “Il primo gol viziato da un fuorigioco evidente. Partita equilibrata con Partipilo che ha sfiorato il pari. Alla fine a causa di un nostro errore è venuto il raddoppio. Dobbiamo onorare questa posizione per cercare di arrivare primi alla fine. E’ stato un campionato importante il nostro. Siamo contenti ma fino alla fine dobbiamo lottare per consolidare il primo posto”. c.c.

Related posts