Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ischia-Cosenza: controllo di routine da parte della Procura Federale

Ischia-Cosenza: controllo di routine da parte della Procura Federale

Dopo la gara gli ispettori hanno sentito i due allenatori, i due capitani e i due direttori sportivi. Tutti i tesserati si sono detti tranquilli.
ischia proc federale okIl capitano del Cosenza Mosciaro, a colloquio con alcuni delegati della Procura Federale
Le giocate su Ischia-Cosenza pare siano state bloccate con largo anticipo già oggi in tarda mattinata da quasi la totalità delle agenzie di scommesse sportive che non consentivano di puntare sulla gara che vedeva gli isolani contro i rossoblù. A fine gara alcuni delegati della Procura federale hanno voluto sentire gli allenatori delle due squadre (Porta e Cappellacci), i due capitani (Mosciaro e Mattera) e i due direttori sportivi (Iodice per i gialloblù). Si è trattato, da quanto trapelato, da semlici controlli che nelle ultime giornate di campionato avvengono con più frequenza. Per l’Ischia è la seconda volta che accade, mentre per i Lupi è la prima volta in stagione. Il ds campano Iodice ha spiegato: “E’ solo routine, del resto la partita l’avete vista tutti. Mennella ha compiuto interventi importanti, mentre noi per segnare abbiamo dovuto creare cinque o sei palle gol. Il Cosenza ha avuto anche un espulso, pertanto nel match hanno fatto la differenze le nostre maggiori motivazioni”. Il club rossoblù, tramite i suoi tesserati, si è detto sereno e, forte del suo primato in classifica, è la squadra che più di tutti sta onorando un campionato che vede i ragazzi di Cappellacci meritatamente promossi con diverse giornate di anticipo. E’ probabile che i delegati siano della Procura Federale, così come da prassi nelle ultime giornate di campionato, e vogliano soltanto accertarsi della regolarità degli incontri. (co. ch.)

Related posts