Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice Sportivo: campionato finito per Cappellacci

Giudice Sportivo: campionato finito per Cappellacci

Il tecnico del Cosenza squalificato per “espressioni blasfeme e per aver rivolto una frase offensiva verso un tesserato della squadra avversaria”. Stop di un turno per Palazzi. 
Arbitro squalifiche
Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Roberto Calabassi, nella seduta del 7 Aprile 2014 ha adottato una serie di deliberazioni che interessano da vicino il Cosenza. I rossoblù, infatti, perdono per una giornata il terzino Palazzi, espulso domenica in occasione della trasferta di Ischia. Cosa ancora più grave, però, è la squalifica per tre giornate inflitta all’allenatore del Cosenza Cappellacci. Nelle motivazioni, infatti, si legge che è stato sanzionato “per aver ripetutamente profferito espressioni blasfeme ad alta voce durante l’intero arco della gara e per aver rivolto una frase offensiva verso un tesserato della squadra avversaria che lo invitava a contenersi nell’usare le predette espressioni“.

AMMENDE SOCIETA’:
5000 EURO VIGOR LAMEZIA perchè persone non identificate, ma riconducibili alla società, indebitamente presenti nel recinto di gioco, al termine della gara, rivolgevano reiterate frasi offensive e minacciose verso dirigenti della squadra avversaria; perchè propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore diversi fumogeni e facevano esplodere diversi petardi di notevole potenza; un fumogeno ed un petardo venivano lanciati nel settore dello stadio occupato dai sostenitori della squadra avversaria, senza conseguenze.
3000 EURO MARTINA FRANCA perchè persone non identificate, ma riconducibili alla società, insieme a propri sostenitori, al termine della gara, accompagnavano l’uscita dall’impianto sportivo della terna arbitrale con insulti e minacce.
800 EURO TERAMO perchè propri sostenitori introducevano e accedevano nel proprio settore alcuni fumogeni, uno dei quali veniva lanciato sul terreno di gioco, senza conseguenze.
500 EURO CASERTANA perchè propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore diversi fumogeni.
500 EURO GAVORRANO perchè propri sostenitori durante la gara intonavano un coro offensivo verso l’istituzione calcistica.
300 EURO ISCHIA ISOLAVERDE perchè propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore quattro fumogeni.

ALLENATORI:
SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE E AMMENDA € 1.500,00
CAPPELLACCI ROBERTO (COSENZA)
per aver ripetutamente profferito espressioni blasfeme ad alta voce durante l’intero arco della gara e per aver rivolto una frase offensiva verso un tesserato della squadra avversaria che lo invitava a contenersi nell’usare le predette espressioni ( r.cc e proc.fed.).

CALCIATORI:
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE
JOGAN KRIS (AVERSA NORMANNA) per atto di violenza verso un avversario disinteressandosi del pallone.
GAETA ANTONIO (CHIETI CALCIO)
per avere spintonato con forza un avversario a gioco fermo facendolo cadere a terra.
DE MARTINO RAFFAELE (MARTINA FRANCA) per atto di violenza verso un avversario disinteressandosi del pallone 
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
PALAZZI MIRKO (COSENZA ) per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete, senza ostacolo.
CASO PATRIZIO (ARZANESE) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
CRUZ PEREIRA SERGIO (MELFI) entrambe per condotta non regolamentare.
BALDE ABDOULAYE (TUTTOCUOIO) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
GIMMELLI ROBERTO (CASTEL RIGONE), CONTI CHRISTIAN (CASERTANA), DASCOLI ALESSANDRO (CHIETI), BALDASSIN LUCA (POGGIBONSI), MEMOLLA HYSEN (MARTINA FRANCA), PUPESCHI NICCOLO (POGGIBONSI), D’ANNA EMANUELE (SORRENTO), PISANI ANDREA (SORRENTO), DI GIUSEPPE SANDRO (TUTTOCUOIO), MANGIAPANE BENEDETTO (VIGOR LAMEZIA)

Related posts