Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza non fa ricorso per il Capp: “Questione di fair play”

Il Cosenza non fa ricorso per il Capp: “Questione di fair play”

Dopo le tre giornate di squalifica inflitte all’ allenatore rossoblù il club, d’accordo con il tecnico, ha deciso di non impugnare i provvedimenti presi dalla giustizia sportiva.
cappellacci 100anniL’allenatore del Cosenza Roberto Cappellacci durante il match con l’Aversa (foto mannarino)
Via degli Stadi, in accordo con Cappellacci, decide di rispettare in modo ossequioso il provvedimento preso dal giudice sportivo che priverà il Cosenza del suo allenatore fino alla fine del campionato. Questa la nota diramata dal club: “La Società Cosenza Calcio, in relazione alla squalifica di tre giornate inflitta al proprio allenatore, Sig. Roberto Cappellacci, ha preso visione della motivazione del provvedimento ed ha verificato, con la collaborazione dello stesso allenatore, l’effettivo svolgersi dei fatti. Al di là di ogni valutazione in ordine alla severità della sanzione, il Cosenza Calcio e l’allenatore, in ossequio alle regole di rispetto e di fair play che costituiscono il punto centrale dell’azione della Società, hanno deciso di non impugnare i provvedimenti adottati dalla giustizia sportiva. L’allenatore è dispiaciuto per quanto accaduto e per il danno arrecato“.

Related posts