Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallavolo, c’è Casandrino sulla strada di Cosenza

Pallavolo, c’è Casandrino sulla strada di Cosenza

La DeSetaCasa Conad Vena ospiteranno l’Alma Mater al PalaFerraro: l’ obiettivo è consolidare il secondo posto alle spalle dell’ormai imprendibile Alessano.
coach marano dà indicazioni
Dopo l’agevole vittoria conquistata sabato scorso oltre lo Stretto, la DeSetaCasa Conad Vena Cosenza ritorna tra le mura amiche e si appresta ad affrontare una delle formazioni più imprevedibili del torneo, l ‘Almamater Casandrino. Gli uomini guidati da coach Romano sono una formazione dall’indiscutibile valore tecnico che ambiva al salto di categoria proprio alla luce del dato che lo scorso anno è andata vicinissima alla promozione, persa in finale playoff dopo un campionato svolto da protagonista. A differenza della scorsa stagione, tuttavia, entrambe le formazioni sono radicalmente trasformate: i rossoblù sono tutt’altra squadra e stazionano ,infatti, in seconda posizione con 37 punti alle spalle della capolista Alessano; mentre i partenopei conducono un campionato mediocre assestandosi in sesta posizione con soli 25 punti, fatturato di 9 vittorie e 7 sconfitte (poco sopra il 50% di record positivo). Ad ogni modo, la classifica non tragga in inganno, sarà una partita scoppiettante con la DeSetaCasa Conad Vena Cosenza decisa a consolidare il secondo posto ottenuto, in solitaria, domenica grazie al piccolo passo falso di Lamezia sul campo della Vibrotek Pulsano. Il morale è alto e non sono ammessi passi falsi da qui fino alla fine della stagione: i playoff sono una vera e propria ‘lotteria’ per cui ogni sforzo fisico ulteriore inciderà eccome nel rendimento futuro della squadra bruzia. Gli uomini di coach Marano lo sanno bene ed hanno tutte le carte in regola per battere senza particolari problemi i campani. L’importante è non complicarsi troppo la vita.
L’AVVERSARIO. Roster di tutto rispetto quello dell’Alma Mater Casandrino. Coach Romano, infatti, può contare su quattro elementi titolari (Libraro, Canzanella, Flaminio,Coppola) che lo scorso anno disputarono la finale playoff per la promozione in A2 (persa poi contro Ravenna) ed a cui si sono aggiunti in estate l’opposto D’Angelo, arrivato dalla Sidigas Avellino, ed i centrali Massa e Pepe. Il valore di questa squadra è indubbio come indiscutibile è la loro forza offensiva. Pochi i punti deboli: squadra organizzata e già ben amalgamata considerato che è stata costruita sul telaio della squadra vincente dello scorso campionato. Tuttavia, coach Romano per la trasferta cosentina dovrà fare a meno di D’Angelo e Coppola attinti da uno stop della federazione per squalifica. Ergo, i biancoazzurri dovrebbero partire con Libraro al palleggio, Canzanella e Flaminio la batteria di schiacciatori, Massa e Pepe i due centrali, e poi ci sono in ballo due maglie da titolare per tre giocatori : Ciardiello, Cuomo (anche lui in dubbio) e De Luca.

Related posts