Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Aprilia: le pagelle

Cosenza-Aprilia: le pagelle

Voti negativi per tutti i rossoblù che hanno perso al San Vito dopo 13 mesi. Peccato per Orlandi che ha macchiato col rosso una buona prestazione. Molto male il pacchetto arretrato.
giordano in porta con apriliaGiordano indossa i panni del portiere dopo l’espulsione di Orlandi (foto mannarino)
Voti molto bassi per tutti. I pochi presenti al San Vito hanno fischiato sonoramente il Cosenza e chi è rimasto a casa non si è perso nulla. O meglio, non ha constatato di persona che i rossoblù hanno esaurito le energie mentali. A certificarlo è stato una squadra di bassa classifica che ha fatto un figurone. Il migliore, nonostante l’espulsione, è stato il portiere Orlandi che non ha mai fatto rimpiangere Frattali. Mosciaro invece recrimina per un gran gol in rovesciato annullatogli per fuorigioco.
ORLANDI: VOTO 6 Al suo esordio in casacca rossoblù il portiere si rende protagonista di un’ottima prestazione macchiata solo dal fallo che gli costa il rosso, apparso forse evitabile.
BLONDETT: VOTO 5 Le precarie condizioni fisiche con cui scende in campo lo costringono ad una prestazione non ai suoi livelli, sia a destra che a sinistra soffre i laterali dell’Aprilia che risultano determinanti.
PEPE: VOTO 5 Barbuti riesce spesso e volentieri ad avere la meglio sul centrale che non dà sicurezza al reparto come nelle ultime uscite stagionali.
GUIDI: VOTO 5 Non offre una prestazione ai suoi standard, non dà solidità al reparto e commette un clamoroso fallo di rigore non sanzionato dalla terna arbitrale.
BIGONI: VOTO 5 Vale per lui quanto detto per Blondett, l’Aprilia vince la sua partita sulle fasce dove hanno la meglio sui laterali difensivi del Cosenza.
CORSI: VOTO 5 Cercava il gol dell’ex ma non riesce ad incidere, risulta alla fine una prestazione priva di quel dinamismo che dovrebbe dare al centrocampo contornata anche da numerose imprecisioni.
GIORDANO: VOTO 5 Non fa filtro al centrocampo ed offre una prestazione scialba. Termina la sua partita tra i pali e fortunatamente non subisce tiri in porta.
ASANTE: VOTO 5.5 Vale quanto detto per i compagni di reparto che oggi non riescono né a tamponare gli avversari né tantomeno a proporre valide trame offensive. E’ il meno peggio.
ALESSANDRO: VOTO 5 Una buona occasione nel primo tempo, ma la spreca banalmente. Per il resto partita fumosa e priva di sostanza in linea con la ultime uscite. Da tempo sembra aver smarrito il consueto smalto.
MOSCIARO: VOTO 5.5 Il capitano dà l’anima e trova anche un eurogol su rovesciata annullato. E’ isolato e non supportato dai compagni, spesso e volentieri è solo contro l’intero reparto difensivo dell’Aprilia.
CALDERINI: VOTO 5 Schierato largo a sinistra non entra mai in partita e nella ripresa viene sostituito giustamente.
CAPPELLACCI (IN PANCHINA IANNI): VOTO 5 In settimana aveva più volte espresso il suo timore in vista di questo confronto e le sue parole si sono rivelate profetiche. La sua squadra è completamente scarica mentalmente. Tatticamente perde il confronto ed è la prima volta in stagione.

Subentrati:
PARTIPILO SV
CHINELLATO SV
NAPOLANO SV

Related posts