Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, test sul 4-3-3. Fermi Blondett ed Alessandro

Cosenza, test sul 4-3-3. Fermi Blondett ed Alessandro

Giovedì leggermente diverso dagli altri con le due fasi della partitella alternate ad esercitazioni tattiche finalizzate a valutare l’affidabilità dei singoli reparti. Guarascio ancora al San Vito: ha parlato con Capp dopo aver incontrato il gruppo dei Giovanissimi.
guarascio-cappellacciIl presidente Guarascio in compagnia dell’allenatore del Cosenza Cappellacci (foto mannarino)
In vista della sfida di Martina Franca, Capellacci continua a sperimentare le soluzioni di gioco che potrebbero fare maggiormente al caso dei rossoblù. Il Cosenza in Puglia dovrà fare a meno degli infortunati di lunga data De Angelis e Mannini e molto probabilmente anche di Criaco che oggi non era in campo. Si è trattato di un giovedì non dedicato interamente alla classica partitella in famiglia, ma di un test alternato ad alcune esercitazioni tattiche. Sul manto erboso del San Vito tuttavia si sono rivisti i movimenti e gli schemi tipici del 4-3-3, modulo che al momento sembra essere quello su cui ha scelto di puntare il trainer abruzzese. Poche indicazioni per quanto concerne l’undici titolare: nella prima fase di gioco la linea di difesa in pettorina gialla era composta da Bigoni, Carrieri, Pepe e Palazzi; a centrocampo hanno giostrato Corsi, Asante e Giordano; in attacco Partipilo, Mosciaro e Calderini. Si è rivisto Guidi, tornato ieri sera in città dopo essere stato al fianco della compagna che lo ha fatto diventare papà per la seconda volta. Blondett è stato tenuto precauzionlmente fermo a causa di un leggero fastidio muscolare e, sotto gli occhi del professor Roberto Bruni, non è andato oltre una serie di scatti a bordo campo. Alessandro invece è alle prese con un brutto mal di gola e con qualche linea di febbre. L’esterno argentino, così come l’ex Samp, non dovrebbero essere a rischio. Nella ripresa c’è stato spazio nella squadra titolare anche per lo stesso Guidi, per Meduri, Napolano e Chinellato. Da segnalare l’avanzamento di Bigoni in mediana con Carrieri scalato a terzino destro. Agli ordini del preparatore dei portieri Franco Viola c’era il giovane Fabiano: a quanto pare toccherà a lui indossare la casacca numero dodici domenica a Martina. Presenti il direttore generale Ciccio Marino e, nella tribuna che comunica con la sede del club, anche l’ad Quaglio che ha assistito all’allenamento insieme ai tifosi.
LA VISITA DI GUARASCIO. Il presidente Guarascio, come annunciato negli scorsi giorni, è tornato al San Vito per stare vicino alla squadra. Ha colto pure l’occasione per tributare il giusto riconoscimento ai Giovanissimi che hanno conquistato nei giorni delle festività pasquali l’Abruzzo Cup 2014 vincendo il torneo nazionale svoltosi a Vasto. Subito dopo si è accomodato in panchina al fianco di Cappellacci con il quale ha avuto un breve colloquio a margine della partitella. (Luigi Brasi)

Related posts