Tutte 728×90
Tutte 728×90

Calcio a 5, Corigliano verso il sogno serie A

Calcio a 5, Corigliano verso il sogno serie A

La Pasta Pirro domani pomeriggio giocherà a Catania l’andata dei quarti di finale dei playoff validi per la promozione nella massima categoria nazionale. In campionato gli uomini del tecnico Ceppi sono arrivati secondi ad un punto dalla vetta.
pasta pirro corigliano 13-14La Pasta Pirra Corigliano prima di una partita del campionato di Serie A2
Pronti, partenza, via. Scattano sabato 26 aprile i play- off di serie A-2 maschile futsal con l’andata dei quarti di finale. Attesa all’appuntamento anche la Pasta Pirro Corigliano che dopo un campionato pazzesco che ha fatto infiammare la cittadina ionica, alle falde dell’Etnea, sfiderà i gagliardi siciliani del Catania. Fischio d’inizio fissato per domani alle 17 con la conduzione di gara affidata al duo Tafuro di Brindisi e Francese di Battipaglia mentre il cronometrista sarà Graziano di Palermo. La compagine coriglianese, nel corso di queste settimane, ha recuperato uomini e energie e sarà al gran completo per affrontare questo primo impegno che permette la scalata alla massima serie. La formazione di mister Ceppi, archiviato il torneo regolare vinto dal Latina, investirà tutte le proprie chance nella fase due della post-season per regalarsi un sogno. Di certo, come insegna la storia degli spareggi, nello sport nulla è scontato e gli antagonisti del primo turno playoff già in campionato fecero sudare le proverbiali sette camice ai cosentini. Dopo i rinforzi arrivati, nel mercato di riparazione invernale, i catanesi godono di un ottimo roster che venderà cara la pelle. Dal canto suo il team coriglianese non è da meno e dopo essersi affermata come rilevazione e matricola terribile, del proprio raggruppamento, vuole continuare nell’inseguimento alla meta finale seppur attraverso la porta secondaria. Curiosità da annotare che anche lo scorso anno Catania e Corigliano si ritrovarono di fronte per i play- off di serie B dove ebbe la meglio il club siciliano. Oggi, però, la storia sulla carta è ben diversa e Schiavelli e compagni vorranno sfruttare al meglio il secondo posto ottenuto alla fine della regular-season che potrebbe valere tanto nei doppi confronti ad iniziare da subito. Grazie agli scontri diretti vinti, seppur giunti entrambe secondi e a parità merito, i coriglianesi rispetto al’Orte può contare su tutte gare di ritorno sul suolo amico. Per le cifre come i laziali alla fine del torneo la Pirro ha ottenuto 58 punti grazie a 19 vittorie, 1 pareggio e 4 sconfitte in virtù di 111 gol fatti e 57 subiti attestandosi come miglior difesa. Fuori casa ha vinto 8 volte, pareggiato in un caso e perso in tre circostanze mentre il Catania sul suolo amico ha vinto sei volte, pareggiato 2 e perso in 4 occasioni. Tutelare al meglio il match d’andata, con qualsiasi risultato, dovrà essere l’obbiettivo degli jonici che sanno bene anche di dover dosare le energie in vista del ritorno che si giocherà martedì 26 aprile alle 19 al pala “Città di Corigliano”. Bisognerà, in effetti, essere sagaci sia sotto il profilo psicofisico, tecnico e tattico che cauti cercando di non rimediare cartellini gialli o rossi. Anche in chiave avvenire e in caso di passaggio del turno, il fattore gare ravvicinate è una componente da tenere bene in considerazione. La fase spareggi promozione, come in altri casi, viene definita una lotteria un po’ perché alcuni fattori del campionato si annullano e per altri versi perché la differenza la fanno le vere motivazioni. Su questo fronte in casa Pasta Pirro non ci sono dubbi e sia la società che lo staff tecnico sono concentrati sul primo ostacolo da superare. Al seguito della squadra dirigenti, tra cui il dg Madeo il tm Forace, e anche alcuni tifosi mentre il roster bianconero vede tutti i calcettisti a disposizione e arruolabili. Il gruppo vedrà scenderà in terra di Sicilia Sapia, De Luca, Schiavelli, Urio, Ariati, Siviero, Dentini, Bachega, Vieira, Caravetta, Morrone e Vangieri. Mancherà per squalifica Marcelinho che sarà disponibile, però, per il return. Match. La squadra già in terra etnea, da venerdì 25 aprile, effettuerà la rifinitura ad Acireale prima del match di Catania. Organico che tra i giocatori dello zoccolo duro storico, dei vari ragazzi del territorio, e i brasiliani quest’anno ha permesso un escalation su cui in pochi avrebbero scommesso e che invece è divenuta una rivelazione. Squadra dell’ottimo trainer Ceppi che ha dalla sua la forza, l’unione e lo spirito di gruppo sempre compatto e determinato che anche in queste settimane di preparazione si è predisposto all’appuntamento con serenità, lavoro e fermezza con gran rispetto ma senza nessun timore per il doppio confronti agli isolani. L’altra sfida d’andata dei quarti dei play- off, del gir. B, futsal maschile vedrà il Lucera ospitare l’Orte. La vincente di questo confronto sfiderà la vincitrice del duello Corigliano- Catania, sempre in doppia gara, e chi l’ha spunterà negli spareggi del raggruppamento B dovrà giocarsi la finalissima, sempre con la formula d’andata e ritorno, contro la vincente del girone A. Per le date i quarti saranno giocati 26 e 29 aprile, le semifinali il 6 e 10 maggio e la finale, 17 e 24 maggio. (Cristian Fiorentino)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it