Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: il Cosenza chiude con una vittoria sul Foggia (1-0)

Berretti: il Cosenza chiude con una vittoria sul Foggia (1-0)

Francesco Reda dà il successo ai Lupacchiotti grazie ad un bel gol realizzato nel primo tempo. Nella ripresa bravi i rossoblù a reggere agli attacchi dei pugliesi. 
reda contro lecceCiccio Reda è stato il match winner della sfida del Marca contro il Lecce (foto mannarino)
La Berretti del Cosenza chiude il suo campionato a quota 14 punti in classifica, all’ultimo posto in classifica. Il magro bottino affonda le radici nella mancanza totale di interesse dei vertici del club a quello che è stata l’attività stagionale del settore giovanile. Si sono susseguiti responsabili, allenatori e calciaotori che ognuno per le proprie possibilità hanno dato il massimo per una causa persa in partenza. Contro il Foggia, è arrivato un successo di misura che suona come un piacevole auspicio per il prossimo torneo. CRONACA. Il Cosenza al Marca ha affrontato con grande determinazione il Foggia del tecnico Lo Polito, disposto in campo secondo un classico 4-4-2. Per l’occasione, invece, Nervino opta per il 4-3-3 dove Mario Reda e Nigro giostrano ai lati di Francesco Reda. E’ un organico pieno di ’97 quello dei Lupacchiotti che ne mandano in campo ben quattro. Prima occasione al 4′. Vigliotti lancia in profondità Martinelli che, grazie ad un liscio di Rizzo, riesce ad arrivare sul fondo e a crossare per l’accorrente Gargano. L’assist non è preciso e la sfera si spegne sul fondo. La risposta dei rossoblù arriva al 20′. Sugli sviluppi di un corner Francesco Reda ha la palla sul destro ma calcia a lato da buona posizione. Al 28′ percussione perentoria di Vigliotti, cross che sorprende tutta la retroguardia del Cosenza, ma Bruno spreca in malomodo da due passi calciando alto dall’interno dell’area piccola. Al 32′ padroni di casa in vantaggio. Azione prolungata che si sviluppa sulla corsia destra con palla che termina sui piedi di Francesco Reda. Il bomber della Berretti è lesto a disegnare una traiettoria deliziosa che, a palombella, termina la sua corsa alle spalle di Tucci, forse colpevolmente fuori dai pali. Nella ripresa il Foggia alza il proprio baricentro e stringe d’assedio la retroguardia dei locali. Complici alcune disattenzioni della difesa dei Lupacchiotti, Bruno e Monopoli hanno avuto le occasioni giuste per riequilibare il punteggio ma il bunker del Cosenza ha retto. Alla fine sorrisi e incoraggianti pacche sulle spalle. L’annus horribilis del vivaio del Cosenza è finalmente finito e più scuro della mezzanotte non può mica esserci.  (Luigi Brasi)

Il tabellino:
COSENZA: O. Reda, Montagnese, Rizzo (23′ Greco, 81′ Gentile), Cristofaro, Licciardi, Gallo, M. Reda, Falbo, F. Reda (82′ De Santo), Mannarino, Nigro. A disp.: Piromallo, Pansera, Volpe, Abate. All.: Nervino
FOGGIA: Tucci (64′ Cuomo), Vigliotti, Corso, Ricciardi (71′ L. Pepe), Caldrice, S. Pepe, Martinelli, Stanzione (75′ Sansone), Gargano, Monopoli, Bruno. All.: Conticelli, Martino, Ardore, Sciangalepore. All.: Lo Polito 
ARBITRO: Santoro di Paola
MARCATORI: 32′ F. Reda (C)

Related posts