Cosenza Calcio

Cosenza coi cerotti. Ianni: “Noi decimati, ma ci giochiamo il primo posto”

Alessandro è a letto con la varicella, mentre Pepe è partito lo stesso pur non essendo al top. Il vice allenatore: “In campo Meduri e Napolano”. Nella rifinitura provato anche il 3-5-2.
ianni telefonoIl vice-allenatore del Cosenza Marco Ianni domenica a fine primo tempo (foto mannarino)
Con Cappellacci che sconterà il suo secondo turno di squalifica, toccherà ancora una volta a Marco Ianni sedere sulla panchina del Cosenza. I rossoblù sono decimati, tanto da essere partiti per la Puglia solo con 18 elementi. Tra questi figurano anche il giovane Perrotta proveniente dalla Berretti e Pepe, non al meglio delle condizioni e sul cui utilizzo c’è un bel punto interrogativo. Ad ogni modo, la lista comprende i portieri Frattali (che oggi non si è allenato per precauzione) e Fabiano; i difensori Bigoni, Blondett, Carrieri, Guidi, Palazzi e Pepe; i centrocampisti Asante, Corsi, Giordano e Meduri; gli attaccanti Calderini, Chinellato, Mosciaro, Napolano, Partipilo e Perrotta. Alessandro è a letto con la varicella e si aggiunge così agli infortunati di lungo corso Mannini, De Angelis e Criaco. “Siamo contati – ha detto Ianni presentando il match – In campo vedremo qualcuno che, avendo giocato meno, dovrebbe avere motivazioni maggiori. La formazione non è decisa: se gioca Pepe, tuttavia, potremmo apportare degli accorgimenti”. Che non sarebbero affatto di poco conto visto gli esperimenti effettuati nella rifinitura di stamattina al Marca dove sul rettangolo verde si è visto un 3-5-2 nuovo di zecca. Potrebbe trattarsi come al solito di una prova generica per verificarne l’affidabilità a partita in corso, ma finora mai il Cosenza aveva dato l’impressione di potersi schierare così. Cappellaci ha utilizzato per i calci piazzati Blondett, Guidi e Carrieri, più Bigoni e Palazzi che si posizionerebbero sulle corsie laterali. A centrocampo avevano la casacca gialla Corsi, Meduri e Asante, mentre Napolano e Mosciaro la indossavano per l’attacco. E’ difficile che si parta così, più probabile il 4-3-3. “Di certo – ha continuato Ianni – giocherà Meduri dal primo minuto. E’ da un po’ di tempo che sta fuori e non ha i 90′ nelle gambe: vedremo però fin dove arriverà. Prima dell’infortunio ha giostrato molto bene da playmaker, posizione in cui ha sempre garantito alla squadra qualità e organizzazione. Lo utilizzeremo lì pertanto, sebbene la squadra perda qualcosa in fase di rottura. Stesso discorso per Napolano: ha giocato poco, crediamo molto nelle sue motivazioni”. Con il tridente si giocherebbero la residua casacca da titolare Partipilo e Calderini: Chinellato partirà dalla panchina. Il Martina è all’ultima spiaggia, per i biancazzurri saranno fondamentali i tre punti contro il Cosenza. “A livello di stimoli, dopo due ko consecutivi, i ragazzi vogliono tirare fuori l’orgoglio e non sporcare così un ottimo campionato. Vogliamo arrivare all’ultima giornata e giocarci il primo posto nel match col Teramo, ma dobbiamo fare punti domani. Mi auguro che l’atteggiamento sia quello giusto, poi il risultato lo deciderà il campo. Ci serviranno più di undici giocatori e anche chi subentrerà dalla panchina dovrà farsi trovare pronto”. Chiusura dedicata ai tanti ex della partita. “Marcatura ad uomo su Arcidiacono? Non credo che ci saranno attenzioni particolari per nessuno, sebbene il loro pacchetto offensivo sia pericolosissimo. C’è gente come Arcidiacono stesso, Guadalupi, Ilari, Masini e Montalto che possono far male in ogni momento. Siamo certi che la formazione di Tommaso Napoli darà il 110% per questioni di classifica. Rispetto a noi hanno più da perdere loro: è evidente”. (Luca Sini)

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina