Tutte 728×90
Tutte 728×90

Vivarini: “Onoreremo il campionato, ma il Teramo sta già programmando”

Vivarini: “Onoreremo il campionato, ma il Teramo sta già programmando”

Il tecnico dei prossimi avversari del Cosenza: “Casertana favorita per il primo posto, noi stiamo lavorando per allestire la nuova squadra. Cappellacci è un tecnico preparato e che ammiro: i rossoblù hanno espresso una delle migliori organizzazioni di gioco della Seconda divisione”.
vivarini e cappil tencico del Teramo Vincenzo Vivarini in compagnia di Cappellacci dopo il match di andata
Vincenzo Vivarini, tecnico del Teramo, ha diversi motivi per godersi un momento di tranquillità dopo una stagione impegnativa e col fiato sempre corto. La promozione per la sua squadra infatti è arrivata dopo un mese da quella dei rossoblù e insieme all’ufficialità della Lega Pro Unica è arrivato anche un rinnovo di contratto: notizia importante per l’allenatore abruzzese. “Siamo molto contenti per tutto quello che abbiamo fatto – commenta ai microfoni di CosenzaChannel.it – diciamo che all’inizio dell’anno ci eravamo prefissati degli obiettivi e siamo riusciti ad ottenerli con tranquillità. Non ci siamo mai trovati invischiati nella lotta salvezza, abbiamo messo in evidenza ragazzi giovani con successo e abbiamo evidenziato anche un bel gioco. Certo, è vero che nelle ultime giornate siamo molto calati, ma al pari di ogni formazione di vertice. Questo è avvenuto perché nel calcio una delle componenti determinanti è la motivazione e probabilmente, dopo l’acquisizione matematica della promozione, è venuta un po’ a mancare”. Domenica si decidera quale formazione maturerà il diritto a confrontarsi con il Bassano nella Supercoppa di Seconda divisione. “A questo punto la favorita per il primo posto è la Casertana, a cui basterà un pareggio, ma questo non significa che domenica prossima non lotteremo per il risultato. Ho molto rispetto per il Cosenza e per il suo allenatore, che conosciamo bene da queste parti, a cui riconosco numerosi pregi come tecnico. Sono del parere che  gran parte dei meriti siano da attribuire a Cappellacci perché è un vincente e lascia intraveder la sua mano nel gioco dei rossoblù, uno dei migliori in campionato”. Al San Vito, tuttavia, la posta in palio sarà comunque importante. “Noi vogliamo chiudere l’anno nel modo migliore possibile, vogliamo onorare il campionato soprattutto per i nostri tifosi e oggi ho visto la squadra pronta a questo ultimo impegnativo sacrificio anche se, a dire il vero siamo già concentrati, da qualche settimana, a preparare la prossima stagione”. Il Teramo non sa ancora se verrà inserito nel girone più meridionale o nel raggruppamento dell’Italia centrale. “La riconferma con cui la società mi ha onorato mi ha fatto enormemente piacere, ma allo stesso tempo mi ha rivestito di una grande responsabilità. Teramo è una piazza calda, particolare, il calcio qui è molto sentito, ci sono tante televisioni ed il presidente in particolare ci tiene a fare molto bene. Io ho scelto di rimanere nonostante altre richieste perché ho creduto nel progetto e voglio partire un po’ in anticipo nel’allestire la squadra perché la prossima sarà un annata impegnativa. Come immagino la prossima Lega Pro? Con un tasso tecnico molto più elevato rispetto alle ultime stagioni, i migliori giocatori scenderanno dalle Primavere in Lega Pro , ci sarà senz’altro un aumento di qualità. Sarà insomma un grande campionato e proprio per questo non vogliamo perdere nemmeno un minuto di tempo nella programmazione”. (Mariella Lonoce)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it