Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ianni: “Mi aspetto un match frizzante. Il Cosenza vuole chiudere bene”

Ianni: “Mi aspetto un match frizzante. Il Cosenza vuole chiudere bene”

Il vice del Capp: “Il Teramo è squadra forte e organizzata che, come noi, vuole chiudere il campionato in vetta. Pepe ha recuperato, mentre in avanti abbiamo ancora qualche dubbio”.
ianni con lapriliaIl vice allenatore del Cosenza Marco Ianni in panchina al posto di Cappellacci (foto mannarino)
Marco Ianni ha tenuto la consueta conferenza pre-partita al posto dello squalificato Cappellacci, sottolineando che il Cosenza vuole chiudere bene davanti ai suoi tifosi per congedarsi da loro nel migliore dei modi: “Vero, vogliamo garantire l’impegno che a Martina ci ha permesso di disputare un buon match. Ogni risultato spesso è figlio di episodi, ma spetterà a noi far sì che ci sorridano. Potrebbe piovere? Cambierà poco nell’economia della partita, anzi forse un po’ di pioggia aumenterà il ritmo delle giocate che sarà più tambureggiante. Si ritroveranno di fronte due squadre che hanno giocato sempre al calcio, logico pertanto attendersi 90 minuti appassionanti”. Per quanto concerne la formazione, ci sono ancora dei ballottaggi, specialmente in avanti. “Alcune scelte saranno obbligate – spiega – Pepe sta bene, a parte martedì si è allenato con la squadra. E’ molto importante che sia a disposizione perché a causa degli infortuni e della squalifica di Blondett in difesa siamo contati. Alessndro invece non è al meglio. E’ stato colpito dalla varicella e serviranno ancora dei giorni per rimetterlo in sesto. Aggregheremo dalla Berretti la punta Perrotta e il centrocampista De Santo”. Davanti a Frattali pertanto agiranno Bigoni a destra, Pepe e Guidi in marcatura e Palazzi a sinistra; a centrocampo, ai lati di Meduri playmaker basso, spazio a Corsi e ad Asante; in attacco provato lo stesso tridente di Martina (Partipilo-Chinellato-Napolano) durante la rifinitura. “Sulla prima linea non abbiamo sciolto le riserve, probabile che decideremo a ridosso del match”. L’avversario non è l’ideale per chiudere con tranquillità il campionato, specialmente visto che in palio c’è la vetta. “Il Teramo verrà a Cosenza a pieno organico. Hanno saputo allestire una rosa importante per la categoria affidandola ad un allenatore bravo. Immagino che assisteremo ad una partita bella come quella dell’andata, risultato a parte. Abbiamo preso tre gol, ma abbiamo giocato bene e ci hanno detto male gli episodi”. Nell’ultimo incontro del girone di andata gli uomini di Vivarini sfruttarono una rete su calcio piazzato per far male poi sugli esterni. “Anche noi però fummo pericolosissimi nel prendere due pali. Domani cercheremo di imporre ognuno il proprio gioco, ma il Cosenza dovrà badare a rimanere concentrato per evitare di subire reti da calci franchi. Il Teramo è una squadra che dispone di elementi in grado di punirti sempre”. Una differenza lampante tra biancorossi e rossoblù sta nell’intervista di Vivarini, che ha rivelato di programmare già il futuro. “So che hanno sottoscritto il rinnovo, pertanto ci sta che sia iniziata una nuova fase – chiude Ianni – Programmare a livello di calciatori tuttavia potrebbe essere prematuro. A mio avviso il Teramo sta pensando al futuro organizzativo, dato che loro sono molto bravi in questo. Ad ogni modo anche la società del Cosenza si sta indirizzando su questo percorso ed è importante non operare con fretta. Se così fosse, invece, sarebbe pericoloso dato che c’è tutto il tempo disponibile. Sono certo che anche Via degli Stadi, mi auguro con Cappellacci al timone, non si farà trovare impreparata al momento giusto”. (Luigi Brasi)

Related posts