Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mosciaro: “Ho già ricevuto delle offerte, ma nulla è già deciso”

Mosciaro: “Ho già ricevuto delle offerte, ma nulla è già deciso”

Il capitano del Cosenza: “Sono venuto in D, figurarsi se non voglio restare in Prima divisione. Con Cappellacci abbiamo avuto dei chiarimenti, ma non mi sono mai lamentato delle sue scelte”.
mosciaro esulta teramoL’esultanza di Mosciaro dopo la rete del momentaneo 1-0 sul Teramo (foto mannarino)

Manolo Mosciaro ci ha provato a fare l’accoppiata vincente con la zampata promozione e quella del primo posto, ma purtroppo gli è andata male. Il suo score personale racconta di sette gol e di cinque assist: nemmeno tanto male visto le critiche ricevute. “La mia stagione non è stata ai livelli realizzativi di quelli passati – ammette – Ho avuto un po’ di difficoltà, ma non mi preoccupo perché so di poter fare molto meglio degli anni passati”. Il capitano è legato alla sua squadra del cuore da altri due anni di contratto. “Cosa succederà adesso? Non ci sto capendo niente. L’anno prossimo ci saranno 1080 disoccupati è non è stato semplice per chi è in scadenza giocare senza preoccupazioni. E’ capitato a De Angelis e Mannini farsi male, ma per fortuna avevano il contratto. Capisco, pertanto, chi temeva di poter compromettere il proprio futuro. Io ho un legame col club fino al 2015 e voglio restare a Cosenza, ma dipenderà da un sacco di cose. Sono venuto in D dalla B, figurarsi se non resterei in Prima divisione”. Spesso non si è ritrovato sulla stessa lunghezza d’onda con il tecnico Cappellacci. “Ho già avuto richieste nonostante il torneo mediocre, ma non c’ho pensato proprio a prenderle in considerazione, chi vivrà-vedrà. Con Cappellacci abbiamo avuto dei chiarimenti in relazione ad alcune scelte. Ho rispettato le sue decisioni perché è lui l’allenatore, ma se stabilisce che io debba andare in panchina non posso farci nulla. A Martina e Foggia, ad esempio, sono entrato nei minuti finali, senza lamentarmi. Se restasse Cappellacci non implicherebbe nulla, ma potrebbe anche dire di non gradire il sottoscritto in organico. Ribadisco che c’è da attendere”. Il consiglio di Mosciaro è chiaro. “Bisogna accelerare su direttore sportivo e allenatore. L’anno prossimo, a differenza di questo torneo mediocre, sarà una battaglia. Organizziamoci per tempo”. (Marco Salfi)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it