Tutte 728×90
Tutte 728×90

Al Sanvitino ultimo giorno di scuola tra foto ufficiale e tifosi a caccia di una maglia

Al Sanvitino ultimo giorno di scuola tra foto ufficiale e tifosi a caccia di una maglia

Dopo la riconferma del Capp e l’imminente nomina del futuro ds, la nuova stagione è pronta a partire. I boschi della Sila potrebbero ospitare il ritiro dei Lupi a distanza di due anni.
foto gruppookLa foto di gruppo realizzata dai calciatori rossoblù oggi al Sanvitino (foto mannarino)
Clima tipico da ultimo giorno di scuola al Sanvitino. Tra foto ufficiali, applausi al Capp per il rinnovo del contratto e con i tifosi a caccia di un cimelio da conservare a futura memoria, Mosciaro e compagni hanno raccolto negli spogliatoi gli effetti personali rompendo le righe. Inizialmente si credeva che potessero esserci un altro paio di giorni di allenamento, mentre a margine di qualche appuntamento pubblicitario fissato nei prossimi giorni in città, i calciatori faranno ritorno nelle regioni di appartenenza. Il pomeriggio rossoblù è trascorso via con grande serenità, forte della notizia incassata in mattinata dell’accordo raggiunto tra Guarascio e Cappellacci. Anche il presidente non ha voluto mancare all’appuntamento, arrivando intorno alle 16 e dribblando come al solito le domande di cronisti e tifosi sul nome del futuro ds e sui rinnovi degli uomini attualmente sotto contratto. Il direttore generale Ciccio Marino era tirato a lucido, ma, a quanti gli chiedevano di restare ancora al timone della squadra, rispondeva col sorriso sottolineando però che la sua avventura era giunta al termine. Si è rivisto perfino De Angelis, a dire il vero già in tribuna domenica contro il Teramo. Il recupero procede secondo le tabelle prestabilite e l’attaccante si sta curando tra Castellammare e Cosenza. Ha lasciato la stampella negli spogliatoi ed ha dimostrato di essere in grado di camminare senza aiuto, pur ricevendo gli sfottò di Cappellacci. “Notate differenza tra quando gioca ed adesso? Io no, va sempre a due all’ora” gli ha detto dandogli una pacca sulle spalle. Il click dei fotografi ha immortalato tutti i protagonisti del campionato: mancavano l’ad Quaglio, alle prese col corso di ds a Coverciano, e il terzino Mannini che saranno inseriti successivamente. Dal massaggiatore Ercole Donato al magazziniere Franco Venuto chiunque ha dato il suo contributo risultando fondamentale e serrando le fila nei momenti cruciali. C’era il sole a far calare il sipario sulla stagione 2013-2014, sebbene quella futura sia già iniziata. A breve si saprà il nome del ds, poi la sede del ritiro. I boschi della Sila potrebbero ospitare i Lupi rossoblù nel loro habitat naturale, i primi contatti sono già stati avviati. (Luca Sini)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it