Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallavolo, Cosenza strepitoso a Martina (3-0). Ma il blitz vale solo i playoff

Pallavolo, Cosenza strepitoso a Martina (3-0). Ma il blitz vale solo i playoff

La squadra di coach Marano arriva ad un punto dalla vetta: Alessano vince 3-1 su Lamezia ed accede direttamente in A2. Per i rossoblù però continua una stagione da favola.
pallavolo squadra cosenzaLa DeSetaCasa Conad Cosenza ha disputato una regular season fantastica
Tutto si è deciso in terra salentina, tra Taranto e Lecce. Le sorti di Cosenza, Lamezia e Alessano sono rimaste appese a un filo fino all’ultimo secondo di questo stranissimo, ma appassionante, campionato. Alla fine, però, ad aggiudicarsi la promozione diretta in A2 sono stati i pugliesi, che hanno sempre “protetto” il loro primato con le unghie e con i denti, e che ieri hanno rispedito i lametini a casa a tasche vuote. Nulla da fare, invece, almeno per il momento, per i Lupi della pallavolo, che pur avendo battuto Martina in 3 set si sono classificati secondi, ad appena un punto di distanza dalla capolista. Un finale, va da sé, che lascia l’amaro in bocca. Ma tant’è. Non è ancora detta l’ultima parola, in ogni caso. La DeSetaCasa Conad Vena Cosenza, adesso che il campionato di B1 è ufficialmente finito, dovrà difatti mettersi sotto e prepararsi, fisicamente e psicologicamente, in vista dei play off. I ragazzi di mister Marano dovranno affrontare le seconde e terze degli altri due gironi, in un ciclo di gare che si preannuncia combattutissimo e dall’esito quanto più incerto: la griglia degli scontri verrà decisa e resa nota nelle prossime ore, ragion per cui non è ancora possibile stabilire con certezza dove, quando e chi i Lupi dovranno affrontare da qui a breve. Per il momento, basti sapere che a Martina è filato tutto liscio come l’olio: vittoria doveva essere e vittoria, come ampiamente prevedibile, è stata. E questo nonostante il coach rossoblù abbia voluto un po’ osare e rischiare, stravolgendo la “solita” formazione e mettendo alla prova tutti i suoi atleti. Nel primo set ha mandato in campo il sestetto base, e i pugliesi non hanno avuto scampo: il risultato stesso – 13 a 25 – parla da sé. Nel parziale successivo, invece, i padroni di casa hanno avuto la possibilità di mettersi un po’ più in mostra, dal momento che Marano ha richiamato in panchina tutti i suoi titolari, ad eccezione del bulgaro Galabinov, e ha schierato le seconde linee. Non senza stravolgere gli equilibri della squadra, considerando che ha fatto giocare il libero Rizzuto come schiacciatore e Astarita come opposto. Malgrado tutto, però, i rossoblù si sono portati a casa il set, vincendo per 24 a 26. Tutto uguale nel terzo e ultimo game – conclusosi sul 28 a 26 – in cui Rizzuto è stato sostituito da Lotito. Una bella prova, tuttavia, quella di Martina, che ha fatto di tutto per vincere quel set che le serviva per evitare la retrocessione. Retrocessione che ora, invece, vista la vittoria di Messina, è ormai ufficiale.

MARTINA-COSENZA 0-3
(13-25; 24-26 25-27)
MARTINA: Lanzolla 2, Lerna 5, Iorno 6, Ceppaglia 7, Sarpong 20, Montanaro 3, Giunta (L) Massafra, Fortunato, Bosco
COSENZA: Testagrossa 2, Rizzuto, Bonante 2, De Marco (L), Di Fino 2, Astarita 13, Piluso 1, Illuzzi 3, Smiriglia 2, Galabinov 25, Lotito 10, Spadafora 2
ARBITRI: Sabia e Campilongo

Related posts