Tutte 728×90
Tutte 728×90

Riecco il Capp: “Obiettivo salvezza, la società non lesinerà energie”

Riecco il Capp: “Obiettivo salvezza, la società non lesinerà energie”

il tecnico è tornato a Cosenza: “Per me nessun ruolo manageriale, farò solo l’allenatore. Mi piacerebbe avere uno staff più ampio e a breve conosceremo il nome del nuovo direttore sportivo”.
cappellacci applaudeRoberto Cappellacci il giorno della presentazione alla città un anno fa (foto mannarino)
Roberto Cappellacci è tornato in serata a Cosenza per definire gli ultimi dettagli prima della firma ufficiale che lo legherà ai rossoblù anche per il prossimo campionato. Sulla durata dell’accordo c’è ancora un punto interrogativo, ma si tratterà quasi sicuramente di un biennale. Il tecnico rossoblù, che ha ampiamente meritato la riconferma da parte della società, non nasconde la soddisfazione ma soprattutto la grande voglia di ricominciare a lavorare in vista di un’annata che dal punto di vista sportivo ed agonistico si preannuncia entusiasmante. Non solo per i derby che attendono i tifosi, ma anche per il livello tecnico della Lega Pro Unica.
Cappellacci, quali saranno le novità dello staff tecnico? Verrà riconfermato in blocco o ci saranno degli innesti?
“È ancora presto per fare previsioni. Di certo ho lavorato benissimo con i miei collaboratori, che sono stati alleati preziosi. Se il presidente me lo concederà, però, e anche di questo parleremo a breve, vorrei ampliare un po’ la squadra per operare meglio, in maniera più fluida e veloce. Vedremo…”.
Ma è vero come qualcuno dice che anche i suoi compiti saranno più vasti e ricoprirà quasi un ruolo manageriale?
“Questo non è assolutamente vero. Non so perché vengano fuori queste voci, ma io faccio l’allenatore e ci tengo a continuare a fare solo quello. Altri ruoli non mi competono e tra l’altro non li saprei nemmeno svolgere: con la società non si è mai parlato di nulla di diverso”.
Il club non ha ancora scelto il direttore sportivo, ha avuto modo di suggerire qualche nome?
“Assolutamente no. Innanzitutto tengo a precisare che io ho lavorato benissimo con Marino e Condò e voglio ringraziarli pubblicamente. La società ha però deciso di cambiare ed io aspetto di conoscere la nuova figrura che penso verrà ufficializzata a breve. Sarà con lui che mi confronterò per decidere del futuro della squadra”.
Che gruppo immagina Cappellacci per il prossimo anno?
“Dipende tutto dall’obiettivo di inizio stagione, ma sono convinto che si voglia fare bene e che la società non lesinerà energie come nella scorsa stagione. Vogliamo essere competitivi ma se qualcuno si aspetta un campionato come quello appena terminato, posso dire fin da subito che non sarà così. Risulterà un po’ più complicato considerato il girone e le concorrenti, pertanto dovremo anzitutto confermare la categoria. La squadra ha bisogno di cambiare qualcosa, ma ribadisco che aspetto di confrontarmi col nuovo direttore sportivo. Tutti i ragazzi meriterebbero di essere riconfermati per quello che hanno fatto, per il loro atteggiamento e la professionalità dimostrata, ma probabilmente così non potrà essere: qualcosa si cambierà per forza”.
Capitolo-ritiro? Ai tifosi piacerebbe la Sila.
“Si potrebbe fare. Come priorità, qualora trovassimo le condizioni giuste, c’è l’idea di restare in Calabria. Sarebbe  un aspetto positivo, ma dovremo riscontrare condizioni favorevoli perché il precampionato in sede potrebbe nascondere anche aspetti negativi. La nostra volontà, comunque, è rimanere in zona”. (Mariella Lonoce)

Related posts