Cosenza Calcio

Cosenza, novità in vista per abbonamenti, logo e abbigliamento tecnico

Guarascio vorrebbe agevolare i ragazzi fino ai 16 anni rispolverando anche la tessera “Lupacchiotti”. Il marchio dovrà subire per forza di cose un restyling, mentre non si registrano ancora passi concreti per la realizzazione delle nuove divise di gioco e di allenamento.
alessandro festa ad aversaAlessandro esulta ad Aversa con una delle divise da trasferta utilizzate dai Lupi (foto shartella)
Una volta scelto il direttore sportivo (Meluso resta di gran lunga il favorito) e rispettate le scadenze imposte dalla Covisoc per cui stanno lavorando l’ad Quaglio e lo staff amministrativo della società, a Via degli Stadi sarà ora di programmare anche il lancio della campagna abbonamenti, scegliere l’abbigliamento tecnico ed apportare delle modifiche al logo. Questo sempre in attesa che vengano comunicate la sede del ritiro e le date del precampionato.
ABBONAMENTI. Le proposte arrivate al presidente Guarascio da parte della tifoseria sono state svariate e tutte degne di massima attenzione. Sul basso numero delle tessere sottoscritte ad agosto 2013 hanno influito principalmente due fattori: l’avversità alla Tessera del Tifoso che gran parte della tifoseria esprime e il poco appeal esercitato dal club stesso nonostante il ripescaggio. Nel pacchetto offerto dalla società c’erano 15 match su 17 (escluse le gare con Foggia e Aversa), cosa che probabilmente potrebbe avvenire anche per la stagione 2014-2015 in occasione dei derby con Reggina e Catanzaro. I prezzi dei tagliandi dovrebbero restare intatti, stavolta giustificati dallo spettacolo sportivo che si assisterà in campionato. Le novità saranno rappresentate dalle agevolazioni riservate ai ragazzi fino ai sedici anni. Guarascio è rimasto favorevolmente impressionato dall’entusiasmo suscitato dalla squadra nelle visite settimanali presso gli istituti scolastici e sta pensando di rispolverare la famosa tessera “Lupacchiotti” che spinse tanti adolescenti verso il San Vito a cavallo dei due secoli. Fu un’iniziativa promossa dal Centro Coordinamento Club che è tornato a sostenerla con vigore per i ragazzi fino a 14 anni. Contestualmente è forte il movimento d’opinione generato nei talk-show televisivi per un ingresso gratuito (o al massimo con un costo simbolico) per i bambini fino a 10 anni. Dai 14 ai 16 ed oltre i 65 anni, inoltre, sarà previsto il ridotto.
RINNOVAMENTO DEL BRAND. Di fondamentale importanza è anche l’ennesimo restyling del logo che, probabilmente, resterà intatto nella sua forma globale ma sarà privato della dicitura “1914 – century – 2014” utilizzata in occasione del Centenario. Venuto meno Luigi Vircillo, è il figlio del presidente Alessio ad occuparsi di questi aspetti oltre che dell’allestimento del palinsesto di un canale tematico dedicato ai Lupi. Ad oggi, tuttavia, è remota l’affascinante ipotesi di rivedere il marchio del 1914 sulle maglie dei rossoblù. L’avvicinamento con Pino Citrigno risalente alla scorsa estate non ha prodotto altro che rapporti amichevoli tra le parti. A differenza dell’ultimo torneo, inoltre, verranno realizzati i gagliardetti da scambiare con i capitani delle formazioni avversarie.
ABBIGLIAMENTO TECNICO. Il contratto con la Legea scade a giugno 2015, quindi la partnership continuerà. Ad oggi, tuttavia, non si registrano passi concreti per la programmazione del nuovo materiale tecnico, né per quello del ritiro. Il rischio concreto è che il Cosenza scelga nuovamente prodotti da catalogo e non una maglia personalizzata che avrebbe riscosso più appeal al Red&Blu Store di quanto faccia una comune casacca. Stesso discorso per la divisa da trasferta: in stagione non ne è esistita una ufficiale e ne sono state utilizzate diverse. (Luigi Brasi)

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina