Tutte 728×90
Tutte 728×90

Gli ex Cosenza protagonisti del mercato

Gli ex Cosenza protagonisti del mercato

Lo Giudice è il nuovo ds della Juve Stabia (con Pancaro in panchina), Il Foggia è in pressing su Toscano che piace al Crotone, Condò valuta il trasferimento al nord. Intanto la Casertana fa già la voce grossa e la Vigor lavora sui rinnovi. 
arza-cs gol 1-1La rete con cui Chinellato ha firmato il parziale 1-1 nel match perso ad Arzano (foto shartella)
La novità più importante degli ultimi giorni per quanto riguarda il futuro girone C della Prima divisione arriva da Castellammare di Stabia. Sarà l’ex calciatore di Cosenza e Catanzaro Pasquale Lo Giudice a ricoprire il ruolo di direttore sportivo. Lascerà dopo anni il Catania, club col quale resterà sotto contratto fino al prossimo 30 giugno. In panchina siederà Pippo Pancaro, cosentino di Acri e una vita spesa tra Lazio e Milan. A Matera non è ancora sicura la conferma di Cosco: il tecnico che ha condotto i lucani in Lega Pro sta discutendo con Colummella dei progetti per il prossimo campionato, ma l’intesa è imminente. Mimmo Toscano è nel mirino del Crotone, che ha chiuso la sua stagione perdendo con il Bari il primo turno dei playoff per la A e che rischia di dire addio a Drago finito in orbita Bologna. Sul tecnico di Cardeto, tuttavia, è piombato il Foggia che ha rotto con Padalino. Gli emissari dei rossoneri probabilmente lo incontreranno alle Final Eight del torneo Primavera e cercheranno di usare argomentazioni convincenti. Il direttore sportivo Gigi Condò, forte dei risultati ottenuti a Cosenza, è in contatto con due società del nord. Affermatosi in varie esperienze al sud, infatti, non disdegnerebbe lavorare al settentrione dove le proposte non gli mancano. La Vigor Lamezia del nuovo allenatore Alessandro Erra dopo aver incassato i rinnovi di Gattari e Scarsella, non ha ancora chiuso con Carbonaro e Zampaglione. I colloqui con l’agente dei due calciatori non sono andati come speravano i dirigenti biancoverdi: le parti si aggiorneranno a breve, ma all’orizzonte si materializza il nome di Saraniti. A Salerno sbarca un big della categoria: quel Mario Somma che al San Vito non riuscì a lavorare come sperava e che ora ci riproverà all’Arechi. La sua esperienza sarà fondamentale per i granata di Lotito e Mezzaroma. La Casertana, dopo aver ingaggiato Mattera, Alessandro, Rajicic ed aver blindato a vita il fantasista Mancino, vuole anche l’attaccante Surraco del Cittadella: Lombardi non baderà a spese dopo aver scelto il nuovo tecnico (ballano Costantino e Marra). Il Benenvento divorzierà da Brini: piacciono Auteri e Braglia. Il Barletta sogna in grande e vuole un centravanti da doppia cifra: sul taccuino del ds Rizzieri sono finiti Virdis del Savona (appetito da mezza serie B e dalla Spal) e Corazza dell’Alto Adige. Da Reggio Calabria silenzio tombale: Foti e Giacchetta si muovono su più fronti perché la priorità resta l’iscrizione al campionato. Tanti allenatori si stanno proponendo, ma il favorito resta Ciccio Cozza, più staccati Cevoli e la new entry Semplici. A Catanzaro si agitano invece le acque. Il patron Cosentino è stanco degli attacchi che gli vengono rivolti e lascia intuire che qualcuno gli stia remando contro: è stato perfino organizzato a sua insaputa il matrimonio di un capo-ultras al Ceravolo senza che lui ne sapesse niente. Gli invitati saranno mille… (co. ch.)

Related posts