Tutte 728×90
Tutte 728×90

L’agente di Blondett: “Ho parlato con Meluso. In Lega Pro Cosenza resta una meta gradita”

L’agente di Blondett: “Ho parlato con Meluso. In Lega Pro Cosenza resta una meta gradita”

Maselli: “Il mercato non è ancora partito e col direttore c’è stata solo una telefonata di cortesia. Felici della stagione in rossoblù: ha attirato tante attenzioni su di sè e la B sarebbe tutto un altro discorso”. Il Latina, intanto lo ha monitorato a lungo.
blondett esulta a gavorrEdoardo Blondett dopo la rete realizzata a Gavorrano nel match di andata (foto shartella)
Il calciatore cresciuto maggiormente agli ordini di Cappellacci è senza dubbio Edoardo Blondett. Il difensore, classe 1992, è arrivato in estate grazie ad un’intuizione di Gigi Condò ed ha scalato le gerarchie conquistandosi dopo qualche settimana la maglia da titolare. La sua duttilità (ha giocato indifferentemente sia da marcatore che da terzino, ndr) ha spinto una serie di formazioni cadette a tenerlo sotto osservazione per larga parte del campionato. E’ il caso del Latina a cui sono arrivate relazioni positive sul suo conto per quanto concerne un ipotetico inserimento nella difesa a tre di Breda. I nerazzurri lottano per la A, ma qualora dovessero fallire l’obiettivo potrebbero valutare l’idea di portarlo alla propria corte. Il cartellino di Blondett è della Sampdoria con cui andrà in scadenza a giugno del 2015, ma i blucerchiati lo daranno di nuovo in prestito per valutare se rinnovargli il contratto durante la stagione. Il giovane talento lo scorso 3 maggio aveva già parlato del suo futuro: “Finché c’era Condò le possibilità di restare al San Vito erano concrete perché lui voleva trattenermi – disse – ma ora che se n’è andato tutto si è fermato. Rimarrei volentieri, ma valuterò in un secondo momento”. A distanza di un mese, con le nuove figure dirigenziali nominate da Guarascio, si registra però la chiacchierata di Meluso con il suo procuratore. “Sì, il direttore mi ha chiamato per manifestare l’interesse del Cosenza – spiega l’agente Marco Maselli – ma non possiamo parlare certo di una trattativa. Più che altro è stata una telefonata di cortesia. Non possiamo nascondere, inoltre, la soddisfazione per lo spazio che Edoardo ha trovato in rossoblù, ecco perché siamo contenti di come sia stato trattato in Calabria e delle attenzioni che ha attirato su di sé. Ha vissuto dieci mesi intensi, da protagonista, e alla fine è riuscito a centrare l’obiettivo fissato dal club”. Le operazioni non sono entrate nel vivo, ma le idee al contrario sono abbastanza chiare. “Per Blondett un conto sarebbe la serie B – conclude – altrimenti qualora la sua destinazione fosse di nuovo la Lega Pro, Cosenza sarebbe meta gradita. Vediamo quello che succederà, il mercato è molto lento per adesso”.

Related posts