Tutte 728×90
Tutte 728×90

Stefano Fiore riparte da Udine. Farà scouting per i bianconeri

Stefano Fiore riparte da Udine. Farà scouting per i bianconeri

L’ultimo vero numero dieci del Cosenza torna a lavorare con la famiglia Pozzo a distanza di 13 anni. Fa parte della rete di osservatori creata da Paolo Poggi e Andrea Carnevale. 
fiore in primaveraStefano Fiore svolgerà attività di scouting per conto dell’Udinese (foto mannarino)
Stefano Fiore riparte da Udine. L’ultimo vero numero 10 che il Cosenza ha schierato tra i professionisti lavorerà con la società bianconera come osservatore per il vivaio. Il vecchio capitano dei Lupi torna così a rimettersi in gioco dopo aver approfittato dell’anno sabbatico per conseguire anche il patentino di allenatore (è direttore sportivo dal 2012, ndr) e “disintossicarsi” dei veleni accumulati durante il periodo in cui è stato a capo dell’area tecnica rossoblù. L’ex azzurro riprende così a collaborare con i Pozzo a distanza di tredici anni, vale a dire da quando i friulani lo cedettero alla Lazio per la cifra di 44,5 miliardi delle vecchie lire in tandem con il suo amico Giuliano Giannichedda costato a Cragnotti qualche miliardo in meno. In bianconero Fiore conquistò la maglia della Nazionale imponendosi definitivamente nel calcio europeo e segnando quasi un gol ogni quattro partite (nel biennio 1999-2001 ne siglò 18 in 67 gare di campionato, ndr). In questo periodo disputò tutti i match dell’Europeo 2000 realizzando una rete spettacolare nel 2-0 dell’Italia al Belgio. Il nome di Stefano Fiore oggi è rientrato nella riorganizzazione radicale che l’Udinese ha inteso dare ai propri quadri organizzativi. E’ stato interrotto il rapporto di collaborazione con il vecchio staff e sono stati ridiscussi in società gli obiettivi da centrare per ciò che concerne l’attività di scouting. Il responsabile del settore giovanile dei friulani è l’ex bomber Paolo Poggi che ha provveduto a creare una rete di osservatori, facente capo ad Andrea Carnevale, che potranno lavorare senza limitazioni sull’intero territorio nazionale. Sono state strette diverse affiliazioni da nord e sud ed è in tale ottica che lavorerà Fiore. Toccherà a lui presenziare ed organizzare una serie di raduni finalizzati all’individuazioni dei potenziali talenti italiani per il futuro. In particolare si soffermerà sulla categoria “Giovanissimi”, i classe 2000, 2001 e 2002.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it