Tutte 728×90
Tutte 728×90

“Torneremo al Via del Mare”: Lecce sconfitto, Arzanese in D

“Torneremo al Via del Mare”: Lecce sconfitto, Arzanese in D

I salentini nei supplementari lasciano al Frosinone il pass per la B, mentre i campani non vanno oltre l’1-1 sul campo del Tuttocuoio. Termina qui la stagione 2013-2014 di Lega Pro
frosinone esultaL’esultanza del Frosinone dopo il gol realizzato da Frara che è valso la Serie B
I tifosi del Cosenza torneranno al Via del Mare a distanza di 12 stagioni, vale a dire dal torneo 2002-2003 di Serie B che sancì l’addio dei Lupi alla cadetteria e la promozione in A del Lecce di Vucinic. I salentini, infatti, non sono riusciti a vincere al Matusa di Frosinone nell’ultimo atto dei playoff di Prima divisione, rientrando a casa con un 3-1 sul groppone che condanna la società del presidente Semeraro al terzo campionato consecutivo nella vecchia C1. La gara, tuttavia, si era messa sin da subito sui binari giusti perché Beretta aveva approfittato di uno svarione della retroguardia ciociara per far esplodere i 2mila leccesi in trasferta. L’ennesimo guaio fisico capitato a Miccoli di fatto ha poi cambiato la partita. I padroni di casa hanno trovato l’1-1 al 46′ con Paganini e si sono limitati a controllare la ripresa. Ai supplementari è successo di tutto. In campo risse continue che hanno portato alle espulsioni dello stesso Berretta e di Diniz e all’uno-due micidiale del Frosinone. Frara (gol dedicato al padre scomparso da poco) e Viola hanno fatto 3-1, dando il via alla festa ma anche ad una caccia all’uomo nei confronti di Lerda, il tecnico pugliese. Fuori dal Matusa gravi incidenti e sugli spalti un uomo è finito in coma all’ospedale. Animi decisamente più calmi a San Miniato dove il Tuttocuoio è riuscito a salvarsi ai danni dell’Arzanese. Anche in questo caso erano stati gli ospiti a passare per primi in vantaggio. Sugli sviluppi di un corner battuto da Giannusa, Polverino di testa ha porta in vantaggio la squadra di Marra, costretto inizialmente a rinunciare al capocannoniere Ripa. A margine di un assedio comunque sterile, il pareggio è arrivato al 20′ della ripresa con F. Colombini I che, da due passi, è stato abile a sfruttare una sponda Catanese su azione di calcio d’angolo. I toscani parteciperanno alla Lega Pro Unica, mentre ai campani non è riuscita a causa di un assurdo regolamento l’impresa salvezza. Nel girone di ritorno, infatti, hanno fatto meglio di chiunque altro. Ecco i due tabellini. (co. ch.)

FROSINONE-LECCE 3-1 dts (1-1 al 90′)
FROSINONE (4­-4­-2): Zappino 7; M. Ciofani 6.5, Bertoncini 5.5 (13′ pts Viola 6,5), Blanchard 5,5, Crivello 6,5; Paganini 7, Gori 6 (29′ st Soddimo 6,5), Gucher 6,5, Frara 8; D. Ciofani 6, Curiale 5,5 (47′ st Carlini 6). A disp.: Mangiapelo, Russo, Gessa, Carrus. All.: Stellone
LECCE (4­-4­-2): Caglioni 6; Martinez 6 (8′ sts Amodio 5,5), Diniz 4,5, Abruzzese 6, Lopez 5,5; Ferreira Pinto 6, De Rose 6,5 (21′ st Sacilotto 5), Pa­pini 6, Doumbia 6,5; Beretta 6,5, Miccoli 6 (38′ pt Bogliacino 5,5). A disp.: Perucchini, Sales, Bellazzini, Zigoni. All. Lerda
ARBITRO: Ros di Pordenone 5
MARCATORI: 19′ pt Beretta (L), 46′ pt Paganini (F); 12′ sts Frara (F), 23′ sts Viola (F)
NOTE: paganti 7.586 per un incasso di 90.794 euro. Espulsi al 7′ pts Beretta (L), al sts Diniz (L). Ammoniti: De Rose (L), Martinez (L), Lopez (L), Abruzzese (L), Curiale (F), D. Ciofani (F), Paga­nini (F), Blanchard (F) e Carlini (F). Angoli 6­-4 per il Frosinone.

TUTTOCUOIO-ARZANESE 1-1
TUTTOCUOIO (4-3-3): Bacci 6; Arvia 6,5, Falivena 6, F.Colombini I 7 (45′ st F. Colombini II sv), Cacelli 5.5; Giannattasio 6, Pane 5,5 (18′ st Catanese), Zane 6; Salzano 6,5, Ferrari 5, Di Giuseppe 5 (1′ st Cherillo 6,5). All. Alvini.
ARZANESE (4-3-3): Fiory 6; Pacini 5,5 , Caso 6.5, Patti 6 (13′ st Palumbo 5,5), Polverino 6,5; Ausiello 6, Giannusa 6,5 (21′ st Ripa 5), Giacinti 6; Improta 5,5 (10′ st Castellano 6), Perna 6,5, Mangiacasale 6. All. Marra.
ARBITRO: Sacchi di Macerata
MARCATORI: 15′ pt Polverino (A), 20′ st F. Colombini I (T)
NOTE: Spettatori circa 1500 con sparuta rappresentanza ospite. Ammoniti: Mangiacasale (A), Arvia (T), Polverino (A), Bacci (T), Catanese (A). Recupero: 1′ pt – 5′ st

Related posts