Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza cerca il nuovo leader del centrocampo. Pederzoli è in cima alla lista

Il Cosenza cerca il nuovo leader del centrocampo. Pederzoli è in cima alla lista

Il mediano del Sud Tirol piace a Meluso e Cappellacci che punterebbero volentieri su di lui. Ha terminato sabato una grande stagione ed è legato agli altoatesini fino a giugno 2015.
pederzoli  sudturolIl centrocampista del Sud Tirol Alex Pederzoli è sul taccuino di Meluso e Cappellacci
Meluso e Guarascio lo avevano anticipato: l’organico del Cosenza sarebbe stato giovane, ma con una spina dorsale composta da calciatori di esperienza. Insomma, per farla breve si tratta del popolare cocktail che presidenti e direttori sportivi in tempo di mercato sono soliti offrire ai propri tifosi, sempre in attesa del nome altisonante di cui poter discutere con il vicino di ombrellone. L’occasione potrebbe fornirgliela il mediano del Sud Tirol Alex Pederzoli (’84). Giusto chiarire da subito che si tratta di un’operazione complicata perché dopo la squalifica di un anno e quattro mesi a causa del calcio scommesse, sono stati gli altoatesini a dargli grande fiducia facendolo firmare fino a giugno 2015. Lui ha ripagato sul campo la società con prestazioni sontuose e tre gol. Ha preso in mano la squadra trascinandola ad un passo dalla B, sacrificandosi per i compagni sabato a Vercelli quando l’inferiorità numerica gli ha sbarrato la strada nella corsa alla cadetteria. E’ un centrocampista che pensa, dotato di buoni piedi per la Lega Pro e con grande esperienza. Da ragazzo fu acquistato dalla Juventus che lo spedì a farsi le ossa in giro per lo stivale (finì anche a Crotone). Può giostrare da regista o da mezzala, ma la cosa che più conta è la sua duttilità a sposare indifferentemente il 4-3-3 o il 4-4-2. A Meluso e Cappellacci piace molto perché per la zona nevralgica del campo i rossoblù vogliono un big con le sue caratteristiche da leader, qualcuno capace di dettare i tempi in base alle esigenze del collettivo. Ingaggiarlo sarebbe pertanto un grande colpo. Nel frattempo, l’indiscrezione di CosenazaChannel sul possibile addio di Pierluigi Frattali (’85) ha fatto il giro del web e dei giornali, ma non per questo pare aver scoraggiato i rossoblù che proporranno ugualmente il rinnovo al portiere capitolino. L’Avellino è in netto vantaggio perché non solo usa argomentazioni economiche convincenti e mette sul piatto della bilancia la Serie B, ma perché legherebbe a sé Supergigi per almeno due stagioni. In Irpinia dovrebbe giocarsi il posto con Seculin, mentre al San Vito si tatuerebbe addosso la maglia numero uno. E’ su questo aspetto che deve insistere Via degli Stadi se vuole alimentare le poche speranze rimaste. Qualora si debba sostituirlo, Giacomo Venturi (’92) è un pipelet che potrebbe fare al caso dei Lupi. E’ in scadenza col Bologna dopo un campionato al San Marino, ma i felsinei possono sfruttare l’opzione per il rinnovo depositando un nuovo accordo fino al 2016. Come ha spiegato il suo procuratore Giovanni Bia, l’idea di un trasferimento in Calabria sarebbe allettante, ma c’è da attendere prima le mosse degli emiliani. In settimana, per concludere, il Cosenza punta a rinnovare con Guidi, Corsi, Alessandro e Criaco.

Related posts