Tutte 728×90
Tutte 728×90

La Torres ambisce al posto della Nocerina. In Sardegna c’è aria di ripescaggio

La Torres ambisce al posto della Nocerina. In Sardegna c’è aria di ripescaggio

I rossoblù nella graduatoria sono al primo posto grazie alla vittoria del Forlì che gli sarebbe stato davanti qualora avesse perso i playout. Tuttavia c’è il problema dello stadio a tenere banco…
tifosi torresI sostenitori della Torres durante la finale di playout contro il Forlì
E la Torres, senza giocare, arriva prima. Nella graduatoria dei ripescaggi, si intende. Dopo la vittoria del Forlì di domenica scorsa, in base ai criteri pubblicati dalla Figc, i sardi dovrebbe avere punteggio maggiore rispetto al Delta Porto Tolle nella lista degli aspiranti alla serie C unica che tiene conto della classifica finale, delle tradizioni della società e della media del pubblico. Il direttore sportivo Enzo Nucofra spiega dalle colonne de L’Unione Sarda: “La sconfitta del Delta Porto Tolle ci spiana un’autostrada visto che in caso di un loro successo noi saremmo stati dietro al Forlì. Adesso dovremmo essere primi nella lista dei ripescaggi. I titoli sportivi li abbiamo”. Sembra che la Torres abbia avuto anche precise rassicurazioni da parte della Lega. Ma non basta, come evidenzia Nucifora: “Adesso si tratta di avere altro tipo di garanzie. La questione stadio è centrale”. La capienza del “Vanni Sanna” era stata ridotta ulteriormente, arrivando a 4.000 (ne può ospitare oltre 10.000) per poter partecipare alla Seconda Divisione senza troppi lavori. Ma ora che si torna alla serie C unica, le regole sono ferree. Occorre anzitutto un impianto di video sorveglianza. Costo stimato 3-400 mila euro. Bisogna poi verificare l’impianto di illuminazione per capire se è adeguato alla normativa. Ci vogliono infine altri lavoretti. Il ds rossoblù chiarisce: “Il presidente Domenico Capitani aspetta, perché sono lavori che devono avere il via dal Comune perché l’impianto è comunale”. Il problema è che l’amministrazione comunale non è ancora operativa. A Sassari si è appena insediato il nuovo sindaco Nicola Sanna. La nuova Giunta sembrava pronta sabato ma è saltato tutto. Il rinvio dice molto su quanto i tempi della politica siano diversi da quelli dello sport. Ma perché venga presentata la domanda di ripescaggio (entro fine mese) occorre che la documentazione sia accompagnata almeno da un inizio lavori di adeguamento del “Vanni Sanna”. Ecco perché la prossima settimana sarà determinante sotto il profilo dei rapporti fra Torres e Comune. (co. ch.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it