Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pochi i calciatori della scorsa stagione che resteranno a Cosenza

Pochi i calciatori della scorsa stagione che resteranno a Cosenza

Tra questi potrebbe esserci Alessandro. Il suo agente: “Nessuna offerta dai rossoblù, per il rinnovo siamo in una fase “arretrata” anche se ho incontrato Meluso a Milano. Aspettiamo sereni, Cappellacci lo stima”.
alessandro a teramoL’esterno d’attacco Jonatan Alessandro è stato uno dei calciatori con più minutaggio
Il ds Mauro Meluso ha iniziato a porre le basi per offrire ai calciatori i primi rinnovi contrattuali. E’ ipotizzabile che la lista degli atleti indicata da Cappellacci non sia lunga, tanto che il Cosenza si presenterà ai nastri di partenza del prossimo campionato in maniera molto differente da quello che ha vinto con largo anticipo il torneo di Seconda divisione. Tra i pali arriveranno nuovi portieri, mentre in difesa (escluso Carrieri che ha un biennale e gli va trovata una sistemazione) ha chance di conferma Guidi. Per Blondett è stata imbastita una trattativa con la Sampdoria, mentre gli altri componenti del pacchetto arretrato hanno poche possibilità di vestire ancora la casacca rossoblù. L’unica eccezione potrebbe essere rappresentata da Bigoni, ma la posizione del terzino è borderline. Altra rifondazione avverrà a centrocampo, dove però presto Meluso si farà una chiacchierata con chi cura gli interessi di Corsi e Criaco. Per il resto, poi, cercherà di alzare il tasso tecnico. Sulla trequarti Napolano e Calderini sono a posto, ma non è detto che il primo rientri nei piani tecnici. Di Alessandro parla il suo agente Luca Urbani: “Ho visto il mio amico Meluso a Milano qualche giorno fa. Abbiamo parlato e credo ci sia ancora da aspettare. Non abbiamo ricevuto alcuna offerta dal Cosenza, anche se Jonatan si è trovato benissimo in Calabria disputando un’annata eccezionale. Cappellacci lo ha tenuto in grande considerazione, motivo questo che ci porta ad attendere con serenità la data del 30 giugno. Il rinnovo contrattuale, tuttavia, è per così dire in “fase arretrata”. Ho congelato tutti gli interessamenti ricevuti per il mio assistito, ma è normale che dal primo luglio dovrò rispondere al telefono”. In attacco De Angelis e Mosciaro sono blindati dai rispettivi accordi economici. (Luca Sini)

Related posts