Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallanuoto F., delirio a Cosenza. La Tubisider è in A1

Pallanuoto F., delirio a Cosenza. La Tubisider è in A1

Battuto il Como Nuoto anche nel return-match di Campagnano (7-5). Parte la festa a bordo piscina con il presidente Manna e il tecnico Posterivo al settimo cielo.
festa promozione 1Posterivo in acqua con le sue ragazze dopo il triplice fischio finale (foto mandarino)
E’ fatta. La Pallanuoto Tubisider Cosenza ha conquistato l’accesso in Serie A1 dopo la finalissima disputata contro il Como Nuoto nella piscina di Campagnano. Il delirio, da stasera, è proprio a bordo piscina con il presidente Giancarlo Manna e il tecnico Andrea Posterivo ad essere portati in trionfo da tifosi e giocatrici. La gara decisiva è stata vinta dal Setterosa con il punteggio di 7-5. Epica, insomma. La Tubisider Cosenza Pallanuoto al suo secondo anno in serie A2 ha compiuto una straordinaria impresa, conquistare la promozione nel massimo campionato femminile. In due sole gara la squadra del presidente Giancarlo Manna ha chiuso il discorso play off, festeggiando in casa una vittoria che resterà negli annali. La squadra allenata da Andrea Posterivo davanti ad oltre mille spettatori che hanno incitato le “foche” cosentine dall’inizio alla fine, ha piegato il Como Nuoto per 7-5, al termine di una partita equilibrata ed emozionante. Un inizio di gara sfortunato per la Tubisider Cosenza Pallanuoto con la palla che non voleva saperne di entrare in rete, neanche su un tiro di rigore. Segnava invece la squadra ospite che chiudeva il primo periodo sull’ 1-0. Ma il “setterosa” calabrese è squadra tosta ed orgogliosa, ha serrato le fila iniziando a prendere le contromisure al Como Nuoto. Dal secondo parziale in poi è iniziata la rimonta, a testimonianza di quanto sia forte questa compagine, che a tutti i costi ha voluto vincere questa partita, riuscendoci con grande merito. Il “Dream Team” della Tubisider Cosenza Pallanuoto ha saputo poi gestire la gara col piglio della grande squadra, quella che sapeva ciò che doveva fare in vasca. Il successo di oggi è un successo che parte da lontano, dalla programmazione di una società che ha dimostrato grandi capacità e grandi doti manageriali, con in testa il presidente Giancarlo Manna, il direttore tecnico Roberto Fiori, il dirigente Salvatore De Mari e uno staff tecnico capace. Un traguardo storico per la pallanuoto femminile calabrese. “Siamo orgogliosi e felici – osserva il presidente Giancarlo Manna – di avere portato a termine un progetto che viene da lontano, costruito e portato avanti da uno staff tecnico importante e preparato. Festeggiare la promozione davanti ai tantissimi nostri tifosi che ci hanno sempre sostenuto è stato ancora più emozionante ed esaltante. Un grazie a loro e un grazie ai nostri sponsor la Tubisider, la M Costruzioni e il Caffè Aiello che ci sono stati vicino”. Grandi i meriti del tecnico Andrea Posterivo e del suo secondo Francesco Fasanella. Più che soddisfatto al termine dell’incontro coach Posterivo. “E’ una grande gioia questo risultato – sottolinea il tecnico della Tubisider Cosenza Pallanuoto – frutto di anni di lavoro. E’ stata una grande impresa gia al secondo anno di partecipazione al campionato di A2. Abbiamo anticipato i tempi sul progetto. Merito del Lavoro fatto dalle ragazze. Solo all’ultima azione di questa partita ho creduto di avere raggiunto l’obiettivo”.

Il tabellino:
Tubisider Cosenza Pallanuoto-Como Nuoto 7-5
(0-1, 3-1, 2-1, 2-2)
Tubisider Cosenza Pallanuoto: Nigro, Citino (1), Gallo (1), De Mari, Vitaliti (2), Manna, Marani (1), Nicolai, Presta, Zaffina (1), De Cuia, Garritano (1), Motta. Allenatore: Andrea Posterivo.
Como Nuoto: Perego, Romanò M., Seneca, Mossi, Bosco F., Giraldo A., Bosco C. (1), Romanò E., Fisco, Pellegatta, Giraldo S. (3), Favini (1), Frassinelli. Allenatore: Stefano Pozzi.
Arbitri: Biagio D’Alessio di Napoli e Antonio Pascucci di Castellamare di Stabia.
Note: Giraldo A. (Como Nuoto) e Fisco (Como Nuoto) uscite per tre falli.

Related posts