Tutte 728×90
Tutte 728×90

L’ad Quaglio diventa ds. A Corverciano per lui pure menzione speciale

L’ad Quaglio diventa ds. A Corverciano per lui pure menzione speciale

Il braccio destro di Guarascio ha ricevuto dalla commissione il punteggio di 110 su 110 e lode con la pubblicazione della tesi dal titolo “Responsabilità oggettiva delle società di calcio”.
quaglio corso covercianoL’ad Domenico Quaglio mentre ha seguito il corso a Coverciano per Direttori sportivi
L’amministratore delegato del Cosenza Domenico Quaglio ha ottenuto il diploma che tanto ha fatto discutere nei mesi scorsi dopo aver seguito dal 7 aprile il lato amministrativo del corso per direttori sportivi. I 27 allievi che hanno sostenuto l’esame sono stati tutti promossi ottenendo così il pass che consente loro l’iscrizione nell’apposito Elenco Speciale. Proprio l’ad dei Lupi, come riporta il sito della FIGC, si è distinto in positivo. “Particolarmente brillante – si legge – la prova di Andrea Barbiani e di Domenico Quaglio ai quali la Commissione d’esame ha assegnato il punteggio di 110/110 e lode”. L’avvocato ha ricevuto anche una manzione speciale suppletiva, vale a dire la pubblicazione della tesdi dal titolo “Responsabilità oggettiva delle soicetà di calcio”. Si tratta del secondo direttore sportivo a cui la società di Via degli Stadi permette l’abilitazione: il primo era stato Stefano Fiore, che a differenza di Quaglio si era seduto tra i banchi del corso sportivo.  Questi gli altri diplomati: Antonino Avarello, Salvatore Basile, Andrea Borghini, Andrea De Poli, Mirko Evangelista, Emanuele Fani, Antonio Ferraioli, Mattia Giachello, Matteo Mascetti, Iacopo Pasciuti, Federico Peano, Lorenzo Pedroni, Fabrizio Pontemorli, Alessandro Raffa, Umberto Sabbatini, Valerio Sacchi, Francesco Scarpelloni, Gianluca Stambazzi, Elisa Tassinari, Antonio Tesoro, Paolo Toccafondi, Elianna Vaira. (Luigi Brasi)

Related posts