Tutte 728×90
Tutte 728×90

Guarascio: “Piena sintonia con Meluso, Mosciaro giocherà col Cosenza”

Guarascio: “Piena sintonia con Meluso, Mosciaro giocherà col Cosenza”

Il presidente in tv usa l’ironia per commentare la presunta trattativa per la cessione del club e ribadisce: “Ho capito solo adesso che curare il vivaio è più importante della prima squadra”.
guarascio in tvIl presidente Eugenio Guarascio ospite della conduttrice Patrizia De Napoli
Il presidente Guarascio questo pomeriggio è stato ospite della trasmissione Replay in onda su Ten. Ha avuto un lungo faccia a faccia con la collega conduttrice Patrizia De Napoli la quale, dopo avergli mostrato una serie di immagini da commentare, gli ha posto diverse domande riguardanti la sua gestione. Gli argomenti sono stati svariati, ma se su alcuni quesiti il patron è stato diretto nelle risposte, su altri ha preferito usare maggiore diplomazia. “Il momento più bello è stato certamente il 23 febbraio – ha detto – Tutta quella gente allo stadio mi ha regalato sentimenti bellissimi. Il più brutto, invece, è quando siamo stati costretti a fronteggiare l’emergenza dettata dal caso-Arcidiacono a causa della t-shirt pro-Speziale. Ad ogni modo non mi sono pentito di nulla in questi anni, rifarei ogni scelta”. Nell’estate del 2011 il neo-sindaco Mario Occhiuto allestì un organigramma da serie A, con nove imprenditori dalle capacità economiche tali da portare in alto il Cosenza. Di quella squadra, è rimasto il solo Guarascio. “Si sono prese strade differenti” ha commentato, coniugando verbi al passato, però, dissertando sulla figura dell’amministratore delegato Quaglio. La conduttrice, infatti, gli ha fatto notare di come in passato alcune contestazioni siano state rivolte direttamente all’ad anziché al presidente, persona che a prescindere avrebbe dovuto prendere le decisioni. “Domenico si è speso tanto per il Cosenza – ha tagliato corto – ed ha fatto molto per la causa rossoblù: su questo non ci piove”. Il patron dei Lupi ha invece assunto un tono ironico parlando degli abboccamenti per cedere la società, presunta trattativa questa raccontata da una parte di stampa: “E’ stata solo un grande bufala, non c’è mai stata una trattativa e né ho visto assegni”. Nel frattempo sembra che il numero uno del club sia già entrato con il direttore sportivo in grande sintonia: “Con Melus ho un rapporto speciale. Potremo fare bene. Fiore alla sua prima esperienza da direttore ha fornito un contributo importante per far ripartire il Cosenza, mentre Marino è stato un professionista che si è dedicato con il cuore soprattutto alla costruzione della prima squadra”. Spazio anche per il capitano, su cui troppe voci continuano a rincorrersi (“Manolo Mosciaro è un giocatore che farà parte del prossimo campionato del Cosenza”) e per il settore giovanile (“Ho capito solo adesso che curare il vivaio è più importante della prima squadra. Nei primi due anni non gli ho dato importanza). Chiusura dedicata alla famosa amichevole che non c’è stata: “Ci sarà prima della fine del campionato, il rinvio è colpa dei mondiali che ci hanno fatto perdere un po’ i contatti con una big di Serie A”. (Luca Sini)

CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it