Tutte 728×90
Tutte 728×90

Vogliono togliere i derby ai tifosi. Ma Macalli e Guarascio sono contrari

Vogliono togliere i derby ai tifosi. Ma Macalli e Guarascio sono contrari

Nella riunione avuta dal numero uno della Lega Pro e dal suo vice Ghirelli alcuni club meridionali hanno chiesto che la composizione dei gironi venga fatta tramite sorteggio. Il Cosenza invece vorrebbe intavolare una discussione per trovare il modo di disputare a porte aperte ogni match. intanto la Reggina ha fatto grandi passi in avanti per l’iscrizione.
monitor tv bordo campoL’anno prossimo la Lega Pro si disputerà dal venerdì al lunedì: uno spezzatino di gare
Sale l’attesa per Cosenza-Reggina e Cosenza-Catanzaro? C’è il serio rischio che resti fine a se stessa perché i Lupi potrebbero giocare con Pavia e Lumezzane o con il Sant’Arcangelo e il Forlì. Dipenderà se Macalli e Ghirelli accetteranno la proposta fattagli ieri pomeriggio a Cava de’ Tirreni. Secondo quanto diramato dalla società del Foggia, rappresentata dal massimo esponente Verile, si apprende che “i Presidenti delle società del sud, compatti, hanno chiesto che i gironi siano compilati attraverso il sorteggio puro”. Evidentemente da Foggia avrebbero dovuto aggiungere “i presidenti presenti”, perché ad esempio la posizione di Eugenio Guarascio è differente. Il numero uno del Cosenza vorrebbe infatti organizzare una tavola rotonda con i suoi colleghi per trovare una soluzione condivisa che permetta di disputare i derby a porte aperte e ridurre al minimo il rischio di provvedimenti restrittivi da parte delle autorità competenti. E’ questo, infatti, l’orientamento del patron rossoblù che non era al corrente della nota emessa dalla Puglia e che, a prescindere, rispetterà la decisione che scaturirà dal Consiglio Federale in programma per i primi giorni di agosto. Ad ogni modo la nota ufficiale del Foggia lascia esterrefatti sicuramente i tifosi, ma anche i calciatori che già pregustavano di disputare match infuocati con migliaia di sostenitori sugli spalti. In questo quadro si registra anche la posizione del patron della Paganese Raffaele Trapani: “Le consorelle campane si conoscono tutte: sono noti i rapporti di rivalità e amicizia tra le tifoserie. Paganese e Juve Stabia fanno fatica a stare insieme. Casertana e Juve Stabia no. Se ci fanno giocare i derby a porte aperte con ingresso garantito almeno alle tifoserie di casa, ben vengano i derby. Altrimenti sul piatto della bilancia pesa meno la trasferta al centro-Nord, se l’alternativa è il campo neutro nel deserto, senza introito. La nostra proposta? Paganese, Benevento, Savoia nel girone Sud, Casertana e Juve Stabia nel girone centrale. Abbiamo deciso di parlarne tutti insieme, noi campani. La posizione di Lotito la conosciamo. Lui vuole giocare al Nord. L’obiettivo è arrivare al 4 agosto con una proposta condivisa sui gironi, da presentare ai vertici”. Insomma ognuno pretende la botte piena e la moglie ubriaca, senza pensare a ciò che i tifosi vorrebbero davvero. Macalli, però, stavolta è dalla parte del pubblico anche per una questione di appeal mediatico. “Non credo che i derby possano creare disagi. I disagi li creano quelli che non vogliono bene al calcio uno sport che dovrebbe avere come filosofia di base l’etica, la fratellanza e la vicinanza. E’ evidente che non è ammissibile tollerare una minoranza che cerca di far saltare tutto. Per noi che veniamo da esperienze come dirigenti di società è risaputo che la vigilia di un derby ha un sapore particolare e trasmette emozioni che non si provano in altre partite. Se poi lo vinci tocchi il cielo con un dito, quindi queste cose non si possono escludere a priori perchè portano incassi, portano interessi, portano tanti vantaggi”. Confermata l’abbuffata di gare lungo tutta la settimana. Il prossimo anno la Lega Pro giocherà dal venerdì al lunedì: ben quattro giorni su sette. L’operazione spezzatino servirà a dar maggior appeal al calcio di Terza Serie, soprattutto in chiave televisiva. Nel frattempo si registrano grossissimi passi in avanti della Reggina in merito all’iscrizione: Lillo Foti è riuscito a produrre la fidejussione grazie al Monte dei Paschi di Reggio e a chiudere i conti con i vecchi tesserati. (Luca Sini)

CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it