Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza ancora con il 4-3-3. Cappellacci ha già le idee chiare

Cosenza ancora con il 4-3-3. Cappellacci ha già le idee chiare

Per adesso Mosciaro punto fermo largo a sinistra, con Cori terminale offensivo e Tortolano a destra che si gioca il posto con Alessandro. Arrigoni in regia, Blondett-Magli centrali difensivi.
corsetta ritiro
Mosciaro corre con i baby Perrotta e Falbo nel ritiro di Norcia (ilcosenza.it)
Cappellacci ha deciso: il Cosenza giocherà ancora con il tridente. Il modulo che ha permesso all’allenatore di Tortoreto di raggiungere la quota promozione già in occasione del match del Centenario è quello su cui lui e Meluso hanno improntato il mercato dei rossoblù. A Norcia, inoltre, è già chiaro come stia cercando di plasmare un gruppo ancora incompleto, ma che per larga parte resterà invariato nel corso della stagione. Il 4-4-2 e le sue varianti sono da considerarsi semplicemente opzioni secondarie, del resto la spiegazione il Capp l’aveva già fornita in una delle sue ultime conferenze. Aveva sottolineato come, tra i due schemi, preferisse la maggiore solidità in fase di non possesso del primo. Per attuare il secondo, spiegò, la squadra avrebbe dovuto tenere in mano il pallino del gioco così tanto da ridurre al minimo sindacale i rischi difensivi. La sua filosofia è stata attuata in ritiro nelle prime esercitazioni tecnico-tattiche, dove in concerto con il vice Ianni ha posto le basi per riproporre movimenti e situazioni di gioco già viste un anno fa. In attesa dei nuovi acquisti che completeranno l’organico, l’allenatore di Tortoreto ha già in mente ruoli e gerarchie. Una cosa è certa: il posto Mosciaro è largo a sinistra nei tre lì davanti. Il capitano dovrà cercare dalla fascia il riscatto sfruttando tutto il suo talento, liberando con classe il destro ed inventando assist per la punta centrale. Sarà Cori molto probabilmente a fungere da centravanti classico, con Calderini suo alter ego nelle esercitazioni di precampionato. Sulla destra, invece, Tortolano è stato provato per i momento più spesso che Alessandro. A centrocampo si aspetta l’arrivo del talentuoso Giuseppe Fornito (’94) dal Napoli per dare qualità ad un pacchetto ancora povero. Arrigoni si è sistemato in cabina di regia, con Sassano e Corsi momentaneamente ai suoi lati. Criaco è tornato stamattina a correre: potrebbe posizionarsi sul centrosinistra. Davanti a Ravaglia, infine, hanno trovato grande spazio Zanini e Bertolucci sulle corsie laterali, mentre Magli e Blondett stanno oliando i meccanismi in mezzo. Carrieri di solito si alterna con l’ex stopper del Brescia. (Luigi Brasi)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts