Cosenza Calcio

Il Cosenza perde la vertenza contro i fratelli Arcidiacono. Deve pagare entro un mese

La Commissione Accordi Economici ha condannato i rossoblù a versare 18.379 euro per il contratto non rispettato con Biccio e 21.533 euro per quello con il fratello. Gli accordi economici risalgono alla stagione sportiva 2012-2013. Si rischia un -2 complessivo.
Salvo primo gol carrieraI fratelli Arcidiacono esultano dopo aver realizzato una rete contro il Noto
Il Cosenza è stato condannato a corrispondere quanto pattutito con i fratelli Arcidiacono nella stagione 2012-2013. Lo ha stabilito la Commissione Accordi Economici della Lega Nazionale Dilettanti nella riunione tenutasi a Roma lo scorso 26 giugno, dopo aver esaminato il reclamo dei due calciatori inoltrato lo scorso sette aprile. Nel dispositivo pubblicato dalla Lega Nazionale Dilettantisi legge che Pietro e Salvatore Arcidiacono si sono rivolti alla Commissione esaminante esponendo di aver con concluso con la società Nuova Cosenza Calcio Srl un accordo economico prevedente la corresponsione lorda di 25.822,00 euro ciascuno relativamente alla stagione sportiva 2012-2013. Precisando di aver percepito rate per 7.443,00 euro il primo e rate per 4.389,00 euro il secondo, hanno richiesto la condanna della società al pagamento delle rimanenti somme di 18.379,00 euro e 21.533,00 euro. In entrambi i casi da Via degli Stadi non ha fatto pervenire nessuna memoria difensiva nei termini previsti dal regolamento. La Commissione ha rilevato che la documentazione prodotta in atti offriva amio e decisivo riscontro della pretesa azionata dal ricorrente, risultando provata sia la conclusione dell’accordo, alla stregua del quale viene richiesto il pagamento, sia l’ammontare della somma pretesa in forza del compenso ivi indicato.
Per queste motivazioni la Commissione Accordi Economici presso la Lega Nazionale Dilettanti ha condannato la società Nuova Cosenza Calcio Srl al pagamento in favore di Pietro e Salvatore Arcidiacono delle somme rispettivamente di di 18.379,00 e 21.533,00 euro. Ha disposto, inoltre, la restituzione della tassa reclamo versata, subordinata alla comunicazione del proprio iban bancario. Si fa fa obbligo – conclude il comunicato – alla società di comunicare alla Lega Pro i termini dell’avvenuto pagamento inviando copia della liberatoria e del documento di identità del calciatore regolarmente datati e firmati dallo stesso entro e non oltre 30 giorni dalla data della presente comunicazione secondo quanto previsto dalle Noif. 
L’articolo delle Noif in questione prevede che “le decisioni della Commissione Accordi Economici della L.N.D. possono essere impugnate innanzi alla Commissione Vertenze Economiche entro 7 giorni dalla comunicazione della decisione. In caso di mancata impugnazione alla Commissione Vertenze Economiche, il pagamento delle somme accertate dalla Commissione Accordi Economici della L.N.D. deve essere effettuato entro 30 giorni dalla comunicazione della decisione. In caso d’impugnazione alla Commissione Vertenze Economiche, le somme dovute devono essere corrisposte entro 30 giorni dalla comunicazione della decisione dell’Organo di Appello”. Il mancato pagamento entro i termini previsti comporta dei punti di penalizzazione in classifica, eventualità che decade automaticamente saldando le spettanze pregresse. Questo è quanto stabilisce il Codice di Giustizia Sportiva, che sottolinea: “Il mancato pagamento, nel termine previsto dalle NOIF, delle somme accertate dalla Commissione accordi economici della Lega nazionale dilettanti (LND) o dalla Commissione vertenze economiche comporta l’applicazione, a carico della società responsabile, della sanzione della penalizzazione di uno o più punti in classifica. La stessa sanzione si applica in caso di mancato pagamento, nel termine di trenta giorni dalla comunicazione del lodo, delle somme accertate dal Collegio arbitrale della LND per gli allenatori tesserati con società dilettantistiche”. (Luca Sini)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina