Tutte 728×90
Tutte 728×90

Capp a viso aperto: “Non firmo per salvarci all’ultima giornata”

Capp a viso aperto: “Non firmo per salvarci all’ultima giornata”

Il tecnico del Cosenza: “Aspettiamo di completare la rosa e di dare valore al nostro lavoro sul mercato. Le altre? Alla fine ci toglieremo anche noi le nostre soddisfazioni”.
tifo presentazioneLa squadra a colloquio con gli ultrà nel primo giorno al San Vito (foto mannarino)
Il tecnico del Cosenza è rimasto favorevolmente impressionato dall’accoglienza calorosa ricevuta al San Vito. Più di trecento tifosi lo hanno acclamato sostenendo la squadra a squarciagola, segno di un entusiasmo che rischia di diventare dilagante qualora le cose dovessero andare per il verso giusto in campionato. “L’entusiasmo dei tifosi è stata davvero piacevole sorpresa – ha detto il Capp – Vedere così tanta gente che vuole dare proprio contributo per la nuova stagione fa molto piacere. Hanno scritto un comunicato e spero che il gruppo abbia inteso il senso espresso. Rispecchia il punto di vista dei nostri fan, ma sarà il campo a dare le risposte che tutti ci aspettiamo”. L’ingaggio di Fornito ha sensibilmente alzato il tasso tecnico a centrocampo. Adesso mancano altri sei elementi. Una critica che dobbiamo muovere a noi stessi è che speravo di avere qualche calciatore in più, ma non possiamo perdere altro tempo: spero entro la prossima settimana di completare l’organico. Dobbiamo scegliere calciatori giusti senza avere fretta affinché ci sia un senso al nostro progetto. Chi arriva dovrà essere bravo e non per forza under: è la qualità che conta, pur se a volte l’esperienza aiuta anche nello spogliatoio. Può essere tesserato chiunque che vada a colmare le deficienze numeriche nei reparti interessati come la difesa dove siamo con tre elementi in meno. A centrocampo, dove fisicamente non siamo di primo livello, e in attacco ne manca uno solo. Sul mercato non abbiamo fatto male, ma se nelle ultime trattative saremo bravi valorizzeremo tutti i movimenti fatti finora”. Alcuni suoi pupilli non fanno più parte del gruppo. “L’addio di Guidi? Se fosse rimasto non mi sarebbe dispiaciuto, ma magari arriverà qualcuno di pari valore o anche superiore. Stesso discorso per Bigoni o Mannini, ma non credo li riprenderemo. Abbiamo Zanini sulla destra che è davvero promettente. Mosciaro? deve far esperienza di quella che è stata la sua ultima stagione al San Vito. Vuole rimanere a vita con questa casacca e segnare valanghe di gol: dipende da lui e dai compagni. Sono convinto che sarà un altro calciatore rispetto all’ultimo torneo”. Idee chiare per il modulo di gioco: “Partiremo col 4-3-3, ma abbiamo preso elementi che ci permetteranno di cambiare vestito in corsa. Sarà un campionato diverso: non siamo più la big del torneo, ma tra le ultime ruote del carro. Sarà un massacro e lotteremo per la salvezza. Azzeccando le scelte giuste sul mercato, sono convinto che l’obiettivo è raggiungibile e con l’entusiasmo e il lavoro potremmo ottenere perfino di più del previsto. Per adesso è fondamentale volare bassi. Per ciò che concerne le strutture ho piena fiducia nel presidente Guarascio per tutto ciò che ci siamo detti in fase di rinnovo contrattuale. Quest’anno non gireremo ogni angolo dell’hinterland per trovare una sistemazione”. Chiusura sugli obiettivi. “Non firmerei mai per salvarmi all’ultima giornata. Le altre sono più attrezzate di noi? Non mi spaventa nessuno, parlerà il campo. Alla fine ci toglieremo anche noi le nostre soddisfazioni, vedrete”. (Luca Sini)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it