Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, Fornito ha già capito tutto: “Catanzaro, ti faccio gol”

Cosenza, Fornito ha già capito tutto: “Catanzaro, ti faccio gol”

Il talento rossoblù colpito dal pubblico: “Accoglienza fantastica, qui c’è tutto per fare bene. Quando il mio agente Gallina mi ha parlato del San Vito ho detto subito sì. Ricambierò la fiducia di Guarascio e Meluso sul campo”. A Cremona si gioca domenica 10 alle ore 18. 
fornito palleggiaFornito palleggia col suo mancino sulla pista di atletica del San Vito (foto mannarino)
Giuseppe Fornito, reduce dall’esperienza con poca fortuna al Pescara, ha scelto di vestire il rossoblù per affacciarsi con caparbietà alla ribalta del calcio nazionale. Dopo la partenza in ritiro con il Napoli, squadra che ne detiene il cartellino, il giovane calciatore di Trebisacce ha dato priorità al Cosenza per essere profeta in patria e trovare continuità. Quello della cosentinità, è stato anche il fattore che lo ha spinto subito a promettere “un gol al Catanzaro”. “Avevo richieste in Lega Pro e altre in serie B – ha detto il ventenne ionico – ma ho compiuto una scelta di cuore, prima ancora che tecnica. Quando il mio agente Francesco Gallina mi ha parlato di questa opportunità ho detto subitò sì. Credo nel progetto del presidente e del ds Meluso. Per me è un onore giocare nella squadra della mia provincia di cui sono grande tifoso. Da piccolo seguivo la squadra. Nei mesi scorsi ho visto i video del Centenario e mi hanno messo i brividi”. Chi lo ha seguito nel settore giovanile partenopeo lo ha spesso paragonato a Marekiaro Hamsik. Un accostamento piuttosto impegnativo. Del talento calabrese era molto innamorato Walter Mazzarri. “Essere paragonato a Hamsik è un grandissimo onore perché parliamo di una persona esemplare oltre che di un campione immenso. Con il Napoli ho realizzato il sogno di allenarmi con grandi calciatori adesso però cerco la consacrazione personale. A Pescara non ho avuto modo di dimostrare tutto il mio valore, sono rammaricato ma non ci penso più. Sono qui per dimostrare le mie qualità. Voglio impormi in Lega Pro, per poi tornare in B. A Cosenza trovo una piazza importante, tifosi fantastici che ci hanno riservato un’accoglienza incredibile, un allenatore bravo e una società con un progetto ideale per i giovani. Ci sono gli ingredienti per crescere serenamente”. Nel disegno tattico di Cappellacci (per cui ha speso parole d’elogio: “È una brava persona e un ottimo allenatore. Mi sono trovato suiboto molto bene con i suoi metodi. Pure i miei compagni stanno favorendo il mio inserimento in gruppo”) è l’uomo designato a apportare soluzioni alla fase offensiva con gli inserimenti senza palla. “Sono una mezz’ala naturale ma mi adatto pure d fare il trequartista. Le mie caratteristiche sono da interno di centrocampo. Il modulo del tecnico è congeniale alle mie qualità”. Una battuta anche sul presidente. “Guarascio è determinato. Mi ha dato fiducia e spero di ripagarlo al più presto”. Intanto sono stati ufficializzati gli orari delle gare di Tim Cup: Cremonese-Cosenza si giocherà domenica 10 alle ore 18. (Luigi Brasi)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it